2 conferenze in pochi giorni:1 al maschile e 1 al femminile!

conferenze pisa e iwc Sapevate già che il 6 Gennaio ho tenuto una conferenza presso la fiera esoterica di Pisa: Tra Sogno, Magia e Benessere. Non sapete che stranamente…per la prima volta in vita mia, ho visto che hanno partecipato soprattutto UOMINI! Cosa rarissima, sarà forse un segno di cambiamento dei tempi? Probabilmente perché la conferenza (“I danni provocati dalla New Age…”) era, in parte, un’analisi del business New Age e non una proposta dell’ennesima “novità”. Dopo la conferenza, ho avuto il piacere di fare una bella chiacchierata con un Signore tra i presenti. E’ una sfida partecipare anche a questa fiera, perché diverse conferenze si svolgono in contemporanea nelle varie sale, mentre gli espositori propongono fior di delizie esotiche e oggetti misteriosi…Si ha veramente l’imbarazzo della scelta. Anch’io non ho potuto esimermi dall’acquistare una “Genesa” (prima di parlarvene, devo logicamente approfondirne la storia) e una squisita spezia utile per la tosse: la radice di GALANGA radice-galangal-secca-63163068 dal profumo inebriante, che va semplicemente sniffata per disinfettare le vie respiratorie. Questa mattina invece, sono stata gentilmente invitata a tenere una conferenza totalmente in inglese (cosa che crea sempre un filo d’apprensione, soprattutto la prima volta)…Sull’astrologia, presso la INTERNATIONAL WOMEN’S CLUB di La Spezia https://laspeziawomen.wordpress.com/      Conferenza tutta al femminile naturalmente, che al contrario di quella maschile, ha scatenato qualche domanda in più. E’ bellissimo dialogare con le persone quando si cerca di esporre un argomento. Lo scambio si amplifica al massimo e si crea un contatto umano straordinario…Scopo principale di tutti questi interventi. Working Progress, ma preferisco l’espressione del grande  Eduardo de Filippo: “Gli esami non finiscono mai.”  Pronta per nuove avventure e scoperte, vi ringrazio per l’attenzione e vi auguro buon tutto!

Artaban, il Quarto Re Magio arrivato senza doni e la Befana

quarto re   Un intreccio incredibile di cenni biblici, leggende e tradizioni popolari, avvolgono le figure iniziatiche dei Re Magi e della nostra cara Befana. Solo il vangelo di Matteo nomina l’arriva dei Magi da Oriente, senza indicare quanti fossero. Si deduce che fossero tre, per i doni che portarono: oro, incenso e mirra. Si pensa che non fossero Re, ma astrologi, che giunti a Gerusalemme chiesero: “Dov’è il re dei Giudei? Abbiamo visto spuntare la sua stella e siamo venuti ad adorarlo.” Re, astrologi, o sacerdoti che fossero, cercavano il Divino seguendo le indicazioni del Cielo. Riporto uno stralcio di un’omelia di Benedetto XVI : ” …erano probabilmente dei sapienti che scrutavano il cielo, ma non per cercare di “leggere” negli astri il futuro, eventualmente per ricavarne un guadagno; erano piuttosto uomini “in ricerca” di qualcosa di più, in ricerca della vera luce, che sia in grado di indicare la strada da percorrere nella vita. Erano persone certe che nella creazione esiste quella che potremmo definire la “firma” di Dio, una firma che l’uomo può e deve tentare di scoprire e decifrare».  http://www.famigliacristiana.it/articolo/epifania-quegli-astrologi-simbolo-di-chi-cerca-dio.aspx     Altri racconti narrano di un quarto Re Magio, Arbatan, che ai nostri occhi può sembrare il più meritevole di tutti. Pare fosse un Re Persiano, partito con tre perle straordinarie da donare al Figlio di Dio, solo che lungo il cammino, s’imbatte in persone bisognose e per aiutarle, regala ogni volta una delle sue perle, giungendo davanti a Gesù a mani vuote. Si prostra davanti al Bambino e racconta a Maria e a Giuseppe, tutte le sue disavventure. Maria dopo averlo ascoltato, gli pose Gesù tra le braccia. E’ un racconto molto bello da leggere ai bambini e pure ai meno piccoli: http://www.santiangelicustodi.mo.it/il-quarto-re-magio.html   E la Befana? Pare che i Re Magi le chiesero di aiutarli a trovare Gesù, ma lei titubò, forse per l’emozione. Subito dopo si pentì d’aver esitato e preparò dei dolci da portare al Bambino, solo che non trovò più i Re Magi. Decise allora che avrebbe portato dolci a tutti i piccoli finché non avrebbe trovato Gesù bambino. Ancora oggi dispensa dolcezza a tutti i pargoli, perché in ognuno di essi cerca il Divino. Che questa EPIFANIA sia davvero una manifestazione della nostra Luce interiore…Quella Luce che ci indica la strada da percorrere e che ci aiuta a cogliere le “Firme di Dio”.

 

 

 

 

 

 

 

Ci vediamo il 6 Gennaio alla Fiera di Pisa “Tra Sogno, Magia e Benessere”

conferenza pisa    Sono stata invitata a tenere una conferenza all’ormai famosa fiera olistica di Pisa, giunta alla 34° edizione.  Parteciperò molto volentieri per più motivi. -Aspetto sempre la fiera con trepidazione, perché così, almeno una volta all’anno, la mia bambina interiore, passeggia in una sorta di Diagon Alley, come Harry Potter, alla ricerca di oggetti misteriosi e magici provenienti da ogni angolo del mondo. -Incontro sempre belle persone  e…Quest’anno potrò parlare di un argomento che mi sta molto a cuore. Vedremo insieme il 6 Gennaio alle 15:00  nella sala “Fermi”  tutte le assurdità New Age che ci hanno danneggiati, allontanando troppe persone da un percorso di crescita. Un certo sistema ha voluto infiltrarsi in modo capzioso, in ciò che in un primo momento era davvero  un momento di straordinaria apertura e sviluppo  del mondo olistico ed esoterico, verso milioni di persone. Quel che avrebbe potuto diventare un’irripetibile occasione di evoluzione collettiva, con infiniti benefici per l’umanità, è stato invece manipolato da un certo business, portando i neofiti a credere cose assolutamente distanti e fuorvianti da un sincero cammino di ricerca interiore. Niente angoscia mi raccomando, a tutto c’è rimedio. Farò l’impossibile per delineare alcune accortezze, che permettono di navigare con maggior tranquillità nel mare di continue nuove offerte, teorie e rimedi che possono mandare in confusione…Se non addirittura creare dei problemi. Sembra che venga detto tutto e il contrario di tutto, ma con le giuste basi, si può e di deve sperimentare per arricchire se stessi. Il cammino non finisce mai. Esistono le pause, i percorsi alternativi, qualche strada apparentemente sbagliata, ma la strada ci aspetta sempre e i nostri compagni di viaggio ci aiutano a ritrovarla ogni volta. Quest’aspetto del “viaggio” mi preme da tempo e ho voluto scrivere un libro proprio per aiutare le persone alle prime armi. Potete leggere l’anteprima del libro: Abbecedario Esoterico a questo link: http://www.lulu.com/shop/maria-lanzone/abbecedario-esoterico/ebook/product-20671221.html   In fiera porterò la versione cartacea, che è anche un ottimo regalo per tranquillizzare chi è preoccupato che i nostri cambiamenti possano avere strane conseguenze e magari, addirittura incuriosirlo a cercare oltre. Sarò felice di conoscervi e condividere questo tratto di strada! Buon cammino, buona vita e buon anno a tutti!