L’Opale della Contessa di Castiglione è tra le prime 5 pietre più maledette del mondo…

La scelta della pietra non fu certamente casuale… L’opale è tra le pietre più difficili da indossare. Viene chiamata la pietra dei giusti…

La Contessa di Castiglione, Virginia Doini, era anche una ricercatrice esoterica, che purtroppo praticava lo spiritismo (famose le sue sedute spiritiche quasi giornaliere) e sconfinava talvolta persino nella magia oscura. Quando tra lei e il Re di Spagna Alfonso XII divampò la passione, Virginia già accarezzava l’idea di divenire Regina, ma egli all’ultimo momento interruppe la relazione per sposarsi con la di lei cugina Maria de las Mercedes d’Orleans. Sopraffatta dall’ira e dal dolore, Virginia spedì come regalo di nozze un bellissimo anello di opale agli sposi. La scelta della pietra non fu certamente casuale… L’opale è tra le pietre più difficili da indossare. Chiamato da sempre la pietra dei giusti e leggenda vuole che abbia spesso provocato rovesci di fortuna impensabili a chi non ha un atteggiamento retto; caricato perdipiù dagli anatemi di una donna tradita e pratica di malefizi, provocò una strage talmente intricata che devo copiarla per timore di sbagliare: “La nuova regina fu deliziata del nuovo gioiello, che diventò uno dei suoi preferiti e che indossò frequentemente. Maria Mercedes morì solamente cinque mesi dopo il matrimonio di un male misterioso, il 26 giugno 1878. La seconda morte causata dall’anello fu quella della nonna del re Alfonso, Maria Cristina di Borbone-Napoli, cui venne dato dopo il funerale della moglie del re. Morì poco dopo, il 22 agosto. L’anello passò all’infanta Maria del Pilar, sorella del re, e anche lei morì di una strana malattia. Lo stesso accadde alla successiva proprietaria della pietra, la nuora del re Maria Cristina, che si innamorò dell’opale maledetto e che affermò di non essere superstiziosa. Il re dopo tutte queste morti, sentendosi colpevole di quanto accaduto alla sua famiglia, decise di indossare l’opale in segno di penitenza. Morì giovane, a 28 anni, e la sua vedova, la Regina Maria Cristina di Asburgo-Lorena per liberarsi una volta per tutte della maledizione mandò a benedire la pietra, la fece montare su una catena d’oro ed è ora al collo della Vergine di Almudena, patrona di Madrid.”

Coincidenze? Leggende? Probabilmente anche Virginia si sentì in colpa per l’accaduto. L’unica cosa certe è che la Contessa continua a far parlare di sé. Nell’articolo di cui vi lascio il link, troverete la storia delle famosissime altre quattro pietre portatrici di disgrazie…Però, però, leggendo della loro provenienza, mi chiedo…Come si può solo pensare di rubare gemme preziose da statue sacre nei templi, per avarizia, bramosia di sfarzo e illudersi di vivere felici? Molti credono che siano solo simboli di ricchezza, ma il regno minerale, oltre a fornirci elementi preziosi per la nostra salute, cela misteri e memorie incredibili…

https://nammu.com/ita/gioielli-maledetti-leggende/

Trattamenti Reiki in ospedale e pure da noi…

Grazie al Cielo anche i medici allopatici stanno comprendendo l’importanza e l’efficacia dei trattamenti energetici. Per chi non conoscesse il REIKI ,è un’antica tecnica di trasmissione energetica grazie alla quale l’operatore (lo strumento o il canale, come spesso veniamo definiti), attinge energia cosmica e imponendo le mani (non occorre il contatto diretto, infatti si può praticare anche a distanza) permette a chi ne ha bisogno, di attingerne nella misura perfetta per le proprie necessità. Il Reiki è un’energia intelligente che si autoregola in base alla situazione energetica di chi sta ricevendo il trattamento. Al link a fondo articolo troverete gli Ospedali dove viene praticato. Anche i nostri soci possono richiedere i trattamenti, che vengono eseguiti da una Master Reiki Usui e Stellare, oltre a essere anche Master Karuna e iniziata all’energia Tara. A secondo dei casi il trattamento viene amplificato dall’ausilio dei cristalli, la musicoterapia, lo smudging e l’agua sciamanica florida. E’ estremamente rilassante e permette il riequilibrio dei meridiani energetici, dei chakra e dei corpi energetici. Una vera coccola energetica da regalarsi…

https://www.dionidream.com/reiki-potere-benefici-ospedali/?fbclid=IwAR1QPzPByfjv_3aCCAYl7OszngzMOOizs35jySBDE08T3E3Gk7yDPhPp_9w

Se potessi parlare con te figlio mio…

Non so dove tu sia, ma una parte di te è in ogni persona che incontro. Ti direi di non perdere tempo, di non preoccuparti di quel che pensano di te, chi conosce se stesso ti capirà e amerà. Continua a dare quel che ti senti di dare, continua a fare quel che ti viene dal cuore, anche dopo essere stato tradito. Non rinunciare a continuare a essere la meraviglia che sei per il dolore, perché niente e nessuno può ucciderti veramente. Imparerai tanto sulle debolezze umane e se riesci ad accogliere i drammi di chi te li porge umilmente, con il cuore in mano, non avrai solo consolato un tuo compagno di viaggio su questa terra, avrai ricevuto un dono immenso, una consapevolezza in più su questo infinito mare misterioso, rimanendo a riva, senza bagnarti completamente, grazie alla condivisione. Ci saranno momenti, amore mio, in cui penserai che niente ha più senso e ti mancherà la forza di rialzarti. Ti prego, in quegli istanti se vedi che la Luna non ha ancora perso la sua orbita e che dalle piante sbocciano ancora foglie, stai sereno tesoro, è solo uno degli ennesimi cicli. Aggrappati alle tue risorse, sconfinate quanto gli Universi in continua espansione, con la certezza che l’Intelligenza Superiore sa sempre quel che fa. Fai il salto nel buio, sicuro che sarai sempre tra le braccia di Ciò che ti ha generato con infinito amore, per darti la possibilità di essere cosciente della tua magnificenza. Sorridi con discrezione agli sconosciuti, perché non sappiamo mai cosa l’altro abbia nel cuore. E’ tutto in prestito figlio mio, non perdere la vita vera a rincorrere simboli che perdono di valore appena li hai ottenuti. Addormentati in pace con te stesso e svegliati curioso di sapere cosa imparerai. Non puoi avere paura di rivedere le tue idee, perché, quasi sempre è solo un ampliamento della tua coscienza, non una contraddizione. E’ ovvio che tutti guardino il male, che poi è solo il non conosciuto, perché navigando nel buio capiamo di quanta Luce siamo capaci. Il mondo non finirà presto, perché la Creazione provvederà al bisogno di amore e di bontà necessari per mantenerci qui finché non ci saremo evoluti abbastanza. Gli uomini giusti lo sanno e in silenzio profondono ogni sorta di luce su ogni piano, amando e benedicendo. In cuor tuo rimani con loro figlio mio, anche se avrai l’impressione d’incontrarli raramente, ma essi sono ovunque. Ti meraviglierai nello scoprire quanti modi diversi esistono di amare le persone e talvolta dovrai farlo da lontano. Quando ti accuseranno delle cose più assurde, osserva chi ti punta il dito contro e vedrai che le sue altre quattro dita sono rivolte contro di sé. Siamo tanti specchi che appaiono e scompaiono, per parlarci di noi stessi e di quel che abbiamo ancora da comprendere. Non lottare più del necessario contro i maestri oscuri, difenditi e ringraziali, perché ti fanno compiere balzi evolutivi impensabili…E ricordati che quasi mai le cose stanno come sembrano. Dopo, forse molto tempo dopo, sarai in grado di vedere la realtà dietro le situazioni dolorose. Siamo qui per evolverci, tutto il resto è in secondo piano, per quanto bello, per quanto orribile. Ogni tuo gesto, ogni tuo pensiero amorevole, permette a chi forse non incontrerai mai di persona, di fare un passettino in avanti. Quando avrai davvero bisogno, l’aiuto ti arriverà sempre e quasi mai da dove ti saresti aspettato. Capirai che perdonare ti permette di vibrare a un’ottava superiore e che il tuo suono ti nutrirà di gioia. Che la gioia sia sempre con te e perdonami se questa volta non sono riuscita a partorirti o ad adottarti, io sono sempre e comunque con te. Buon viaggio amore mio, ci rivedremo presto.

Incontri per curare le cause animiche della Fibromialgia

Durante i nostri incontri (credo e spero ne servano pochi), alla Spezia, svolgeremo la parte più difficile della auto guarigione da affrontare

Su richiesta di diverse persone, che soffrono di questo male paralizzante in troppi sensi, durante i nostri incontri (credo e spero ne servano pochi), alla Spezia, svolgeremo la parte più difficile della auto guarigione da affrontare. In base a quel che verrà fuori per ciascuno, vi indicherò la tecnica olistica più adatta e la faremo assieme, per creare un’energia curativa più potente; oltre a trasmetterci il sostegno, il conforto e l’ascolto così indispensabili per trovare la forza d’innescare un processo di auto guarigione. N.B. : non sono un medico e in nessun caso questi incontri  vanno considerati come sostitutivi alle tradizionali cure mediche.
Tratteremo le cause più “sottili ” e profonde del malessere. Per informazioni e date contattatemi (Maria) anche via whatsapp al 3474431633. Gli incontri si svolgeranno alla Spezia.

20 anni fa mi vennero dei dolori muscolari atroci. Cosa davvero insolita per me che, grazie allo Yoga, mi arrotolavo come una pallina di pongo. Iniziai un pellegrinaggio costoso e molto umiliante da uno studio medico all’altro. All’epoca non si parlava di Fibromialgia, bensì di isteria femminile, sì, sputavano la diagnosi proprio così, senza mezzi termini. Da sola, senza quasi nessuna comprensione da parte degli altri, passo passo dopo passo, approfondendo sempre più i miei storici studi olistici, iniziai a sciogliere il bandolo della matassa. Senza supporti, anzi soffrendo di un male senza un nome riconosciuto, quindi immaginario per la maggior parte delle persone, impiegai ben 12 anni per guarire, ma ce l’ho fatta! Se ci sono riuscita io da sola, senza tutte le conoscenze di oggi, anche tu ce la puoi fare e desidero trasmetterti ogni conoscenza e risorsa per la tua auto guarigione! Ho scritto il libro: “Guarire dalla Fibromialgia” nel 2013, quando ancora non se parlava così tanto. Alcuni lettori lo hanno apprezzato così tanto da cercare la mia amicizia, altri hanno sentito il bisogno di stroncarlo. Potete leggere l’anteprima qui: http://www.lulu.com/it/it/shop/maria-lanzone/guarire-dalla-fibromialgia/ebook/product-20671214.html

Tutti gli impensabili fattori che influenzano e bloccano le nostre vite…

Breve riassunto della conferenza che non ho potuto tenere oggi 3 novembre al festival dell’Oriente

Perdonatemi! Con la protezione civile che mi ha già telefonato due volte oggi e i disastri che purtroppo si sono verificati, non me la sono sentita di affrontare il viaggio per fare la conferenza oggi 3 novembre al Festival dell’Oriente a Carrara. Con la speranza di farmi perdonare, pubblicherò un breve sunto di quel che avrei voluto dire a fare assieme a voi.

Nonostante l’elenco di questi misteriosi fattori sia lunghetto, non posso saltare una premessa fondamentale: per prima cosa dobbiamo lavorare su noi stessi, curare le ferite del nostro bambino interiore, riuscire a perdonare riconoscendo il motivo o i motivi più alti dietro le cattive azioni subite e rivedere ogni giorno le nostre convinzioni, se ci impediscono di andare avanti. Dopo queste premesse fondamentali e molto impegnative, possiamo procedere con fattori, apparentemente minori, che riescono a bloccare le nostre situazioni anche per decenni:

Maledizioni sulla nostra famiglia. Nei secoli passati era comune maledire una persona, la sua famiglia e TUTTI I SUOI DISCENDENTI, per qualsiasi offesa subita. Se non vengono sciolte, continuano indisturbatamente a creare interferenze spiacevoli. Tranquilli, di solito basta pregare per annullarne gli effetti.

La Sindrome del gemello scomparso: riguarda sicuramente più del 10% della popolazione. Al momento del concepimento spesso vengono fecondati più ovuli, che non riescono sempre a svilupparsi …Ed è una perdita dilaniante per chi sopravvive. Occorre affrontare il lutto profondo e integrare il gemello in noi. Vedi: http://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2017/09/16/soffri-della-sindrome-del-gemello-scomparso/ 

Voti e promesse fatte in altre vite. Per l’inconscio non esiste il tempo e lo spazio. Se nel nostro bagaglio delle esistenze, ci portiamo ancora d’appresso voti e promesse, a un qualche livello permangono e ci impediscono di realizzare tutto ciò che potrebbe essere in contrasto con essi. Pensare che solitamente i voti erano di castità, obbedienza e povertà…Potete immaginare cosa scatenano. Oggi avrei voluto fare assieme a voi la meditazione per sciogliere gli antichi voti. Mi spiace, si vede che non era ancora il momento di farlo. Oltre ai classici voti, ho scoperto da poco anche la promessa di celibato fatto dai parroci, che magari impedisce a qualcuno di sposarsi http://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2019/10/13/ai-preti-viene-chiesto-soltanto-la-promessa-di-celibato-nessun-voto-di-castita

Gli aborti, le morti violente, i fallimenti e altre tragedie  famigliari si ripercuotono sui discendenti.  Ogni famiglia ha la sua storia e più si cerca di tenere nascosto il dramma, più lui agisce in profondità sulla psiche dei membri del nucleo. Questo vale anche per gli aborti spontanei ed è ancor più pesante se l’antenato non ha trovato sepoltura perché disperso. Per dissolvere il dramma occorre fare una costellazione famigliare per elaborare assieme al gruppo il dramma. Torneremo sull’argomento. Si può agire anche tramite la psicomagia di Jodorwsky oppure attraverso la biopsicogenealogia. Mentre cercate il modo d’intervenire, iniziate ad accendere delle candele per i vostri cari.

Purtroppo molte persone fanno certe cose, quindi devo  menzionare fatture, sortilegi, legamenti, malocchio e altre  negatività.  Oramai si trovano le istruzioni per fare certe atrocità ovunque e persone con poca padronanza di sé, in momenti di rabbia o altro, le mettono in pratica, molto più frequentemente di quel che si crede, senza sapere che stanno facendo del male a loro stessi in primis, perché paghiamo sempre le conseguenze del nostro agire. Quante storie terribili ho sentito in merito. Anche qui, la soluzione esiste, sebbene qualche volta occorra l’intervento diretto di un esorcista. Nulla di spaventoso, recita delle preghiere particolari.

Le negatività del luogo, della casa, dei mobili e degli oggetti  che ci circondano.  Ogni oggetto conserva delle memorie, che se non vengono purificate, riversano la loro energia su di noi. Di solito basta bruciare dell’incenso o della salvia bianca oppure del palo santo per neutralizzarne gli effetti.

Usare strumenti, metodi e procedimenti non idonei alla  nostra energia personale. Non è sempre facile comprendere quali tipi di energia sia compatibile con la nostra. Occorre “conoscere sé stessi”. Purtroppo, anche se facciamo le cose con la massima buona fede, rischiamo di fare dei piccoli disastri. L’esperienza di solito insegna velocemente, oppure la conoscenza del proprio tema astrologico fornisce indicazioni preziose in merito. C’è chi è portato per usare i simboli, chi per i colori e i suoni, altri i mantra etc.etc.

Gli incubi o gli impulsi inspiegabili mi è capitato più volte d’incontrare persone che mi hanno parlato di un loro incubo ricorrente e prima che finissero il discorso, capivo che stavano parlando di una loro morte in un’altra vita. Invitandole a documentarsi sul luogo, periodo storico e facendo assieme una breve meditazione, veniva fuori tutto lo scenario in modo dolce. La semplice acquisizione dell’informazione, ha posto fine agli incubi. Per quanto concerne gli impulsi strani, per quel che ho visto, la situazione è simile, una riminiscenza antica che doveva solo essere portata alla coscienza. Che esseri meravigliosi e infiniti siamo!

A volte è scritto e bisogna solo saper aspettare o cercare  altro… Parliamo dei cicli della vita (un esercizio interessante è fare un elenco degli accadimenti importanti della nostra vita e vedere se seguono uno schema o dei tempi) oppure del tema astrologico di nascita o di altre fonti di auto conoscenza. Ognuno nasce con una parte della sua vita già stabilita. Possiamo migliorarci, evolvere, addirittura trasformarci, ma dobbiamo comunque continuare ad avere a che fare con i nostri genitori, l’imprinting che abbiamo avuto alla nascita, il nostro corpo e riconoscerne la perfezione, persino quando tutto sembra folle. Anche i tempi, spesso non dipendono da noi, perché più anime sono coinvolte nello stesso disegno e occorre rispettare anche i loro tempi animici. Ognuno ha il di solito, il suo ciclo che può variare e ragioniamo sempre in termini di anni. Facciamo tutto il possibile e affidiamo all’Universo che non cessa mai di stupirci.

Veniamo al difficile… Come se finora avessimo scherzato! L’influenza dell’inconscio collettivo, oggi, grazie ai mezzi di comunicazione sempre più invasivi, è più forte che mai. A questo poi aggiungiamo le egregori (forme pensiero che hanno assunto una vita propria, che si nutrono delle energie dello stesso piano vibratorio), cosa che succede anche per il corpo di dolore nostro personale, quello famigliare e globale. Solo a pensarci ci potrebbe venire la depressione. COME REAGIRE? Prenderne coscienza anzitutto e con un minimo di attenzione su noi stessi, dopo poco tempo, iniziamo a capire se l’ondata negativa è veramente nostra o “altro”. Quando sentiamo che è altro da noi, sorridiamo e invitiamo l’energia sgradita a farsi un giro. Sembra troppo semplice, ma funziona! Abbiamo sfiorato appena la superficie di importanti questioni esistenziali. Approfondirò alcuni aspetti in altri articoli. Spero d’avervi fatto venir voglia d’iniziare subito a informarvi su certi fattori che interagiscono e sono sempre a nostro vantaggio, nelle nostre vite. Ogni liberazione nostra, permette ad altri di evolvere. Buon lavoro e buon cammino!