Gruppi “spirituali” convinti di essere più evoluti e il Gesù Tibetano



Proprio ora che dovremmo essere tutti più uniti che mai, essere veramente l’UNO che tutti vanno decantando, per aiutare l’umanità dilaniata sotto troppi aspetti; continuo ad assistere a scene, giudizi e credenze di chi crede di detenere la verità assoluta. Molti cattolici in primis, che vanno dicendo che la religione cattolica è SUPERIORE a qualsiasi altra, grazie alla figura di Gesù. Poveraccio, ogni volta che lo dite lo mettete di nuovo in croce. Dio, Padre amorevole, onnisciente, onnicomprensivo, Creatore del Cielo e della Terra, ha voluto scegliere proprio voi come suoi figli prediletti relegando di tutti gli altri suoi figli nel mondo a una religione di second’ordine, che non li porterà mai (secondo troppi cattolici) più di tanto vicino a Lui, perché non hanno l’aiuto di Gesù??? Sì. sì tutta brava gente rispondono, vanno rispettati, ma NOI…MA CI RENDIAMO CONTO O NO? Se la religione dovrebbe portarci all’espressione e manifestazione più alta, amorevole, compassionevole ed evoluta di noi stessi, verso ogni fratello/sorella del mondo, abbiamo poche speranze. E’ anche vero che laddove converge molta Luce è inevitabile che si richiami la controparte. Comunque, per chi non si cura d’informarsi su un buco di ben 18 anni nei vangeli, sulla vita di Gesù, dei quali non si fa una sola parola sulle Sue attività; pare proprio sia stato in Oriente a studiare con gli Esseni, in Tibet e in diversi altri luoghi. Non a caso i Musulmani lo chiamarono : “Il grande viaggiatore“. Eccovi un link di approfondimento che spiega anche le molte “contaminazioni”, direi piuttosto integrazioni, tra le varie religioni: http://lanostrastoria.corriere.it/2017/04/09/la-leggenda-del-pellegrinaggio-in-oriente-di-gesu/

Il titolo definisce la storia di Gesù come leggenda, ma vi garantisco d’aver appreso queste informazioni più di una volta, da più fonti. Purtroppo vige lo stesso atteggiamento e credo, in troppi gruppi olistici, new age, alternativi etc.etc. Ognuno crede di essere meglio, più puro, più autentico, più evoluto, più nella verità e implicitamente scoraggia i suoi membri a mescolarsi con gli altri. Amo molto una frase del filosofo Rumi : “La verità è uno specchio caduto dalle mani di Dio e andato in frantumi. Ognuno ne raccoglie un frammento e sostiene che lì è racchiusa tutta la verità. ”

Mi chiedo: Se proprio ciò che dovrebbe aiutarci ad aprire i nostri cuori verso ogni forma di vita del Creato, ci porta qualche volta (non sempre per carità) proprio alla chiusura, chi dobbiamo incolpare? Noi Stessi e il nostro bisogno di regole, di riconoscimenti, di barriere iper protettive, di protezione dall’ignoto e di nutrimento per i nostri piccoli e al contempo immensi EGO! Veniamo tutti dalla stessa sorgente energetica, siamo tutti poveri pellegrini in cammino verso casa, diamoci una mano. Cari operatori della Luce, per favore, dobbiamo essere tutti coesi , come fanno gli operatori oscuri, che uniti, ottengono i risultati eclatanti che vediamo. E’ l’intento dell’amore che conta, che poi uno mediti, l’altro preghi, canti i mantra, si sieda a testa in giù, digiuni, non importa. Ognuno ha la sua “leggenda personale”. Uniamoci nel cuore, aldilà di qualsiasi preconcetto, tempo, spazio e dimensione per collaborare uniti. Un abbraccio immenso a tutti!

Autore: Maria Lanzone

Nata a Paterson, New Jersey, la stessa cittadina in cui nacque la Beat Generation. Studiosa, da sempre, di filosofie orientali, olistiche ed esoteriche. Scrittrice, appassionata anche di lingue. Continuo a studiare... Vedi tutti gli articoli di Maria Lanzone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.