Chiamata a pregare in un luogo speciale senza saperlo…

Chiesa San Pantaleone, Sambuca, San Romano Garfagnana

Per tutta una serie di “coincidenze” e di “tempi” tra anime, sono stata invitata a San Romano in Garfagnana (Lucca). Ho cercato immediatamente prima di partire, un luogo sacro, di energia positiva. In meno di un minuto di ricerca, trovo la chiesa di San Pantaleone, che mi ispira subito, perché “incastrata”, sulla cima di una formazione lavica e già esistente nell’anno 1168…Gli antichi sapevano esattamente dove costruire un luogo sacro! La pietra e l’antica saggezza erano già più che sufficienti per spingermi a visitare il posto. Paradossalmente, ho pure parlato con la mia amica, proprio sul sagrato di questa splendida chiesa, quasi sospesa in un’atmosfera magica, accompagnata dal dolce suono del ruscello che vi scorre accanto, del come spesso sappiamo pochissimo dei nostri luoghi, soprattutto quello di nascita. Abbiamo pregato assieme, (piangevo per l’emozione che provavo), per il risveglio delle coscienze, per la liberazione dalla pandemia e altro. Quasi con tono scherzoso, abbiamo chiesto pure l’intercessione di San Pantaleone, perché ci è sembrato un nome buffo e perché assieme alla mia amica, ritorno miracolosamente ogni tanto un po’ bambina…Salvo scoprire, una volta rientrata a casa, che San Pantaleone è il Santo patrono dei medici, delle ostetriche ed è anche considerato uno dei 14 santi ausiliatori a cui rivolgersi nei momenti di necessità. Nel caso di San Pantaleone …per la consunzione. Tra tutte le meraviglie dei dintorni, tra cui il Cammino del Volto Santo, una tappa del cammino matildico (i territori di Matilde di Canossa, una delle prime femministe, a cui dedicherò a breve un altro articolo), in questo momento “qualcosa”, mi ha condotta a pregare, meditare, proprio davanti alla chiesa di San Pantaleone. Mi è sembrato un segnale, forse piccolo, ma pur sempre un segnale positivo e l’ho voluto condividere subito con voi

Vi lascio il link di un breve video affinché possiate immergervi nella bellezza e sacralità del luogo: https://youtu.be/kDCAE33x4o0

Altro link per approfondire la storia del luogo: https://www.verdeazzurronotizie.it/sambuca-il-cui-nome-probabilmente-deriva-dalla-presenza-di-piante-di-sambuco-sorge-sopra-una-rupe-arroccata-di-gabbro-rosso/

Autore: Maria Lanzone

Nata a Paterson, New Jersey, la stessa cittadina in cui nacque la Beat Generation. Studiosa, da sempre, di filosofie orientali, olistiche ed esoteriche. Scrittrice, appassionata anche di lingue. Continuo a studiare... Vedi tutti gli articoli di Maria Lanzone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.