Lacrima di mare dal vulcano e altre meraviglie naturali…

larimar   Un “pezzo di mare” nato nel fuoco. Si chiama  Larimar e ricorda il mare caraibico della Repubblica Domenicana (unico luogo dove si trova questa bellissima pietra) sebbene derivi da antiche attività vulcaniche. Il vulcano ha partorito gocce di mare…L’elemento acqua nato dal cratere di fuoco; è per questo che è in grado di bilanciare tutte le emozioni.  Questa è solo la prima meraviglia che vedremo oggi. I vulcani ci regalano anche i Fiocchi di Neve, così vengono chiamate le ossidiane con meravigliose inclusioni, note anche come Lacrime d’Apache. fiocco di neve Nessuna è uguale a un’altra, proprio come i fiocchi di neve e le lacrime versate dalle donne Apache per la morte dei loro uomini in battaglia. La leggenda dice che: chi le indosserà NON dovrà più versare lacrime. Le proprietà spirituali di questa pietra sono molto potenti e “invitano” fortemente a lavorare sul proprio lato oscuro.  fluorite  Guardate questi cristalli di Fluorite, figli anch’essi di attività vulcanica…Nascono e crescono con questa doppia forma piramidale! Sì i cristalli, talvolta, anche dopo che sono staccati dalla matrice (l’ho constato di persona), continuano a crescere. La fluorite che aiuta a sviluppare molto la chiarezza mentale e la libertà di pensiero, assume spontaneamente la forma piramidale; una delle forme più potenti e radianti presenti in natura. Ma anche il “GHIACCIO” proviene dall’attività vulcanica: i quarzi ialini, il cui etimo deriva proprio dalla parola greca: ghiaccio.  Quartz Eccovi una splendida drusa (quando più quarzi crescono uniti). Molte altre pietre derivano direttamente o indirettamente da attività vulcaniche tra cui l’ametista, pietra associata alla saggezza e alla spiritualità, incastonata da sempre sull’anello vescovile. cristallo Questa di ametista, è una delle nove lampade di pietra nella nostra sede, che accendiamo la sera, senza altre fonti di luce e l’atmosfera che si crea è davvero magica. Con un po’ di fatica, siamo riusciti a trovare le lampade di pietra di quasi tutti i colori: pietra di luna- bianca, ametista- viola, sale dell’himalaya-arancione, quarzite- blu, aragonite-rosso, fluorite- verde, fluorite arcobaleno che regala raggi colorati incantati, quarzo- rosa e alabastro di Volterra. E’ come godere contemporaneamente di una seduta di cromoterapia e di cristalloterpia…Regalatevi una lampada di sale, ora costano pochissimo e forse vi verrà voglia di collezionarne quante più possibili.

 

Pietre abbinate ai segni? Spesso peggiorano le cose…

diamanti Scegliere una pietra, importante o meno,  basandosi solo sul segno zodiacale di nascita può creare più danni che giovamento. Perché? Perché il segno zodiacale è determinato dalla posizione del proprio Sole al momento della nascita; ma se il proprio Sole NON ha degli aspetti armonici (succede in più della metà della popolazione mondiale) nel nostro tema di nascita personale secondo la cristalloterapia e l’astrologia, l’energia della gemma NON FA ALTRO CHE ESASPERARE ASPETTI PESANTI E NEGATIVI della persona!  Se Mr. X è del Leone e, magari, ha pure l’ascendente Leone, assieme ad altri aspetti astrologici che indicano un ego particolarmente pronunciato e si compra un bellissimo rubino (pietra che dona fiducia in se stessi, acuisce la determinazione, rafforza il primo chakra e considerato da sempre la pietra del sole) secondo voi che effetto ne trarrà? L’energia della pietra indossata interagisce costantemente con la nostra; è anche per questo che gli alchimisti le utilizzano da secoli e secoli. Mr. X avrebbe bisogno d’indossare dell’argento (nella cristalloterapia si studiano anche le proprietà dei metalli) per non essere perennemente al centro dell’attenzione e per imparare ad ascoltare il prossimo; prima che sia troppo tardi e rimanga completamente solo perché nessuno lo sopporta. E’ molto meglio “potenziare” un aspetto positivo del proprio tema natale, che non dev’essere necessariamente il Sole. Anche il mio Sole, ad esempio, ha alcuni aspetti sofferenti, però la mia Venere è messa benissimo, infatti adoro gli smeraldi (pietra di Venere). Al momento ho solo dei pezzi grezzi montati su argento (vanno benissimo lo stesso e costano poco). Gli elenchi che trovate in rete o nella vetrina del gioielliere, ovviamente si basano solo sui segni zodiacali, la posizione del Sole nei vari mesi dell’anno, ma, ripeto,   molte persone non hanno il Sole in posizione armonica. Certo: se avete la possibilità di potervi comprare tutte le gemme preziose, per abbinarle ai colori degli abiti, fatelo!… Chi resiste al loro fascino? I gioiellieri ormai mi salutano quando mi fermo davanti alle loro vetrine. Basta non indossarli più di qualche ora e purificarli subito dopo. Vedo anche persone che indossano sempre diamanti di una certa caratura, ma che non li purificano mai. Una pietra che non viene mai purificata e ricaricata a un certo punto inizia a “buttare fuori” tutto ciò che ha accumulato a livello energetico e non solo. Talvolta si creano delle piccole macchie o, come succede spesso con la malachite, si spacca.  Per fortuna esistono moltissime pietre semi preziose che hanno lo stesso effetto terapeutico alla portata di tutti. Avevo promesso di parlarvene e spero di essere stata esaustiva. Per qualsiasi domanda, sono qui.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ricoperta di diamanti NERI si sente depressa…

pietre per benedire la casa Hoshen     Spendere migliaia di Euro in gioielli, senza conoscerne le proprietà, può provocare reazioni indesiderate. Quando una deliziosa Signora mi ha detto quanto li aveva pagati e soprattutto come si sentiva, mi è parso doveroso parlarne. Le qualità delle pietre preziose e semipreziose, sono note da secoli. I Sommi Sacerdoti indossavano efod l’EFOD – il pettorale sacro con le dodici pietre, simbolo delle dodici tribù d’Israele, che aiutava loro a comunicare meglio con il Divino. L’anello Episcopale è sempre di ametista (considerata una delle pietre che agiscono maggiormente a livello spirituale). Ancora oggi, milioni di persone affiggono alla porta di casa, le dodici pietre, come segno di benedizione. L’uso sacro delle pietre si perde nella notte dei tempi, sia come amuleti (vedi le corone dei Re), sia come farmaco sotto forma di elisir, usato con successo, ora più che mai, sia nella medicina ayurvedica che nella spagiria . La cristalloterapia non ha quindi nulla di nuovo. La New Age (nel bene e nel male) ha solo contribuito a diffonderne la conoscenza millenaria. In nessun testo o corso di cristalloterapia (e ne ho frequentati parecchi) ho mai sentito nominare i diamanti neri e la spiegazione è abbastanza ovvia per chi conosce un minimo le qualità delle pietre: i sedimenti inclusi NON lasciano passare la Luce. Difficile star bene indossando ciò che blocca la luce. La luce che ci è indispensabile per vivere. Basti pensare alla depressione dei popoli nordici. Gli alberghi hanno le sbarre alle finestre per evitare i suicidi. Nella cristalloterapia, fino a pochi anni fa, l’unica pietra nera utilizzata era l’ossidiana. Famosissimi i giacimenti, che ho visitato, a Lipari; un tempo ricca, grazie a questa pietra tagliente, con cui si fabbricavano pugnali e coltelli. L’ossidiana sgorga da alcuni vulcani, assieme alla pietra pomice (che come sapete è bianca). E’ lo stesso silicio, ma cambia completamente a secondo della temperatura alla quale esce dal vulcano e Madre Natura, “emette” contemporaneamente sia il nero che il bianco, una sorta di Tao. Le spiagge di Lipari sono infatti bianche e nere. Soggiornarvi suscita molte riflessioni (grazie, Nora, anche per questo).  Ultimamente, grazie anche ai libri sul transurfing dell’autore russo Vadim Zeland, abbiamo conosciuto la Shungite. Forse è stata un po’ sopravvalutata, come tutte le “novità” (per noi occidentali), ma la uso quando devo schermarmi prima di addentrarmi in certi ambienti e, assieme alle altre tecniche, devo dire che questa pietra nera, un po’ come l’abito talare dei preti, sembra funzionare. Le pietre nere vanno comunque indossate con moderazione, perché scatenano quel che non abbiamo ancora risolto dentro di noi, talvolta in maniera prepotente. Trent’anni fa provai una perla nera e dovetti togliermela immediatamente. Mi sentii malissimo. Dopo tanto lavoro su di me, riesco a tollerarla, ma preferisco sempre un “umile” cristallo ialino (cristallo di rocca) che contiene tutti i colori dell’universo. Sia l’ossidiana che la shungite, costano una bazzecola in confronto a un’opaca scheggia di diamante nero che neppure riflette la luce… Lascio a voi ogni riflessione in merito.  Nel prossimo articolo cercherò di sfatare il dannoso luogo comune delle pietre zodiacali.

Nell’attesa del corso base di esoterismo, ebook in offerta!

copertina abbecedario sito Ogni giorno viene fuori una nuova tecnica (che poi si scopre essere soltanto un remake personalizzato), l’ennesima scoperta che ti cambierà  la vita per sempre e se putacaso, si cerca una cura alternativa, si rischia di perdersi nella giungla New Age.  Al povero neofita può andare anche bene e lo auguro a tutti, ma se non si conoscono le “regole” di base e soprattutto, non si ha una visione organica, il pericolo di vivere qualche brutta esperienza, esiste. I toni assoluti che usano per pubblicizzare l’ultima novità, sono fuorvianti. Non parlano delle crisi di guarigione, le ricadute e le altre esperienze, che possono accompagnare un percorso vero e profondo. Non so più quanto abbia studiato, speso, pianto, gioito, provato e visto; ma in questo libro, che offro a poco prezzo (esiste anche la versione cartacea) sintetizzo le cose veramente importanti, basilari, da conoscere per poter portare avanti una ricerca  evitando magari qualche fregatura. E’ anche un ottimo regalo da fare a chi è così preoccupato davanti ai nostri cambiamenti. Leggendolo si tranquillizzerà. Offre una vasta panoramica e molti esercizi utili (così almeno dicono i miei lettori). Cliccando su questo link potrete leggere l’anteprima e sentire se vi risuona qualcosa dentro:

http://www.lulu.com/shop/maria-lanzone/abbecedario-esoterico/ebook/product-20671221.html

Ovviamente sono qui per parlarne con voi. BUON CAMMINO!

Riporto una recensione: “Libro molto utile e bello.
Ti da veramente una mano nelle grandi cose della vita. Per chi intraprende questa strada di conoscenza è molto utile. Quando ti trovi in momenti difficili in cui capisci che devi uscirne e che una soluzione ai tuoi problemi prima o poi la devi trovare.
E poi anche consigli per quanto riguarda la vita di tutti i giorni, conoscere al meglio il mondo che ci sta attorno e soprattutto Se stessi!!” https://www.goodreads.com/book/show/21489044-abbecedario-esoterico

Corso Cristalloterapia: come scegliere Gioielli Curativi e Potenzianti

diamante-rosa  collane-1img_20161001_174113   Tutti sognano diamanti, ma quando impari a conoscere le virtù curative delle pietre dure e dei cristalli, considerati poco pregiati da un punto di vista economico, ti rendi conto della loro grande ricchezza energetica. Oltre 100 varietà di stupende pietre e cristalli e ognuno con proprietà positive e terapeutiche, per non parlare della loro stupefacente bellezza e gamma infinita di colori! Cosa s’impara durante questo corso? -1) Prima di tutto come prendervi cura dei gioielli che già avete. Prendermi cura dei gioielli? Sì, perché assorbono le vibrazioni negative (molte pietre preziose sono riciclate, anche quelle di altissima foggia) e se non vengono purificati e ricaricati (vi spiegherò le tecniche molto semplici da attuare) portano con sé tutte le negatività di chi le ha possedute e quelle accumulatesi nel tempo. Avrete sentito parlare dei diamanti “maledetti”… La forza del diamante è molto potente, ma amplifica tutto, sia in positivo che in negativo. – 2) Smentiamo una volta per tutte, la castroneria della pietra abbinata al segno di nascita! La spiegazione è un po’ lunga da scrivere qui, ma sappiate per il momento, che l’abbinamento suggerito potrebbe esasperare alcuni aspetti negativi del proprio carattere. -3) Introduzione a questo fantastico mondo, come utilizzare le pietre per ritrovare l’armonia interiore, per alleviare i dolori e molte altre patologie. (N.B. Non si tratta di una terapia medica, è un supporto energetico). -4) Le pietre più care agli animali domestici, alle piante e per equilibrare l’atmosfera di casa.     -5) Vedrete dal vivo oltre 80 varietà di pietre e cristalli, per imparare a riconoscerli -6) Riceverete consigli personalizzati per scegliere le pietre che vi sono più “utili” sotto diversi punti di vista e potenzianti delle vostre qualità personali.       DURATA : 3 incontri pomeridiani       Costo: 50 euro totali – La date verranno comunicate quanto prima