Aiuto! Le tecniche di evoluzione spirituale maschili NON funzionano per le Donne

https://www.macrolibrarsi.it/speciali/femminile-e-maschile-le-differenze-scritte-nei-codici.php

Devo trasmettervi, care Donne, un’informazione particolarmente importante! Già un paio di volte durante gli infiniti seminari che ho seguito, mi è venuta questa chiara intuizione, ma nei giorni scorsi ne ho avuto conferma da una delle più grandi coach di energia femminile degli USA: Claire Zammit. Ricordo un mio netto rifiuto durante il corso sul labirinto. Mi venne una rabbia lì dentro e mi dicevo che, solo un uomo poteva aver inventato una cosa così assurda per arrivare da qui a lì. Non intendo affatto sminuire la valenza simbolica del labirinto e tanto meno la sua efficacia, ma, almeno in quel momento, la mia energia femminile non ne poteva più. QUASI TUTTE LE TECNICHE DI EVOLUZIONE SPIRITUALE, PER IL MIGLIORAMENTO DELLE NOSTRE VITE VENGONO DA…GURU MASCHI. Di conseguenza vanno benissimo per l’energia maschile, ma non (del tutto) per quella femminile…Da qui la nostra maggiore difficoltà, se non addirittura blocchi, nei nostri percorsi. Sin da giovanissima mi chiedevo come mai ai seminari c’era sempre circa il 90% di donne e l’insegnante era quasi sempre un uomo? Non parliamo poi dei testi classici di spiritualità, di alchimia, di esoterismo… Anche in questo aspetto della vita, ancora oggi è il maschile a influenzare in maniera sostanziale. IL PROBLEMA E’ CHE SIAMO NETTAMENTE DIVERSI ANCHE A LIVELLO SPIRITUALE, SOTTILE E LE ISTRUZIONI, GLI INSEGNAMENTI CHE NOI SEGUIAMO CON LA MASSIMA BUONA FEDE NON CORRISPONDONO ALLE NOSTRE QUALITA’ ENERGETICHE. Ch’io ricordi trovai solo un accenno negli antichi insegnamenti dello Yoga, dove sottolineavano che, il percorso interiore inizia dal cuore della donna e dalla mente dell’uomo. Non parliamo poi dei tanti divieti spirituali imposti alle donne e delle fantasie allucinanti sulla pericolosità energetica dei nostri periodi mestruali. Purtroppo molte delle tecniche, soprattutto quelle nuove che emergono sempre più, si focalizzano sull’uso del mentale e del suo controllo…La visualizzazione, la concentrazione su un solo aspetto da risolvere etc. etc. . Tutte qualità maschili. Come se non bastasse e poi prometto di arrivare alle necessità femminili, la scuola maschile insiste nel percorrere la strada contando solo su stessi. Uno dei primi libri che lessi a 15 anni diceva che la prima regola del “Mago” è il silenzio, quando invece le donne hanno proprio bisogno di riunirsi, di supporto reciproco per sviluppare, creare assieme, ciò che serve per il nostro collettivo (la famiglia, il gruppo di amici e noi stesse).Ci siamo sempre riunite con la scusa di sgranare i fagioli in campagna, di cucire o di cucinare, per raccontarci i nostri problemi, riderci sopra, tirare battute irripetibili e poi iniziare a trovare delle soluzioni, perché vogliamo che tutti stiano bene. Gli uomini invece andavano spesso a caccia da soli. MA NOI DI COSA ABBIAMO VERAMENTE BISOGNO per proseguire il nostro percorso in questo mondo così maschile? Secondo Claire Zammit (purtroppo quasi sconosciuta in Italia) dobbiamo agganciarci alle nostre aspirazioni interiori più profonde di amore, di interconnessione con il tutto, di empatia, di accoglienza, di servizio verso l’intero Creato, di nutrimento, di dolcezza, di tenerezza (assieme a molte altre qualità positive del femminino Sacro) e integrare questi aspetti laddove mancano nelle nostre vite (per infiniti motivi), affinché interagiscano spontaneamente, catalizzando ogni settore delle nostre esistenze.Noi “funzioniamo” così, facciamo almeno tre cose alla volta. Interconnettiamo tutto, su tutti i piani, sono gli uomini a essere settoriali. Nessuna critica, nessun giudizio siamo qui per integrarci , ma il primo passo è proprio cercare di capire come muoversi al meglio di ciò che siamo. Il femminile si arrende al maschile, lo accoglie e genera la vita. Siamo creative e le nostre intuizioni arrivano dove il razionale non può, perché la mente spesso limita. Ovviamente anche noi abbiamo una parte maschile e continueremo a praticare gli esercizi spirituali che conosciamo, ma ricordiamoci di integrare la parte più importante di noi stesse. Non è semplice riuscire ad agganciarci veramente alla nostra essenza femminile più autentica ed ancestrale, soprattutto nel mondo di oggi, totalmente permeato di regole maschili, ma appena questa prova collettiva del virus terminerà, perché niente dura per sempre, TORNIAMO A RIUNIRCI. Basterà la nostra semplice interazione energetica per risvegliare la Dea in noi. Ogni scusa vale, dal caffè al patchwork. Torniamo a essere in tantissime a fare la meditazione della Luna piena, nostra grande alleata dall’inizio dei tempi, affinché la preziosa energia femminile possa bilanciare ed equilibrare la vita di tutti… Siamo già tutti collegati a livello spirituale e ne ho conferma quasi ogni giorno; incontrandoci fisicamente ne moltiplichiamo il potere. Vi lascio il link con la spiegazione di Claire Zammit. Purtroppo è in inglese, ma sono certa che molte di voi potranno approfondire. Un abbraccio care Sorelle e che donna sarei, se non abbracciassi anche tutti i fratelli…

https://evolvingwisdom.com/fp/online-course/streaming/?utm_campaign=fp-7wk-9.2020-mrkt&utm_medium=email&utm_source=intmail&utm_term=email_opt0829

Il fumo del bastoncino d’incenso parla…

L’incenso purifica gli ambienti e aumenta la capacità di concentrazione. E’ sacro, perché trasporta in alto, verso il Cielo, le nostre preghiere e lungo il percorso, ci dà indicazioni preziose.

Ovviamente per osservare correttamente il fumo dell’incenso, sia dei bastoncini, sia di quello in grani bruciato nell’incensiere, occorre farlo in assenza di brezza o di correnti in casa. Oltretutto, i rituali di purificazione indicano di chiudere porte e finestre durante le fumigazioni e di aprire soltanto dopo, per lasciar “uscire” le negatività.

Mentre brucia, tenendoci a circa un metro di distanza, possiamo leggere le indicazioni del fumo:

Se vedete un filo sottile di fumo dritto, che si dirige verso l’alto…VA TUTTO BENE, le energie sono armoniose

Se pur mantenendo la distanza dal fumo, si dirige comunque verso di noi…C’E’ BISOGNO DI UNA PURIFICAZIONE. Può anche trattarsi semplicemente di un’arrabbiatura, ma in quel momento l’incenso vuole dirci che non siamo centrati. Se dopo un bagno col sale grosso e l’aver recitato il salmo 90, la cosa si ripete, in maniera chiara, meglio approfondire.

Se il fumo sembra impazzito e crea dei vortici, sì al plurale, di solito ne crea due, è indice di pesanti negatività o in casa, o in uno degli oggetti vicino all’incenso e in qualche caso, anche sulla persona.

Se brucia come nell’immagine, il fumo rimane basso e crea una sorte di nube, è indice di pensieri pesanti, gravosi o di depressione. Qualche volta vuole pure indicare degli ostacoli sul percorso.

Nel caso il fumo indicasse energie negative, prima di preoccuparvi: pulite un po’casa, respirate a fondo cercando di centrarvi, pregate e recitate il salmo 90, chiamate l’Arcangelo Michele chiedendogli di liberarvi dalle negatività e solo dopo, riaccendete altro incenso per verificare (magari l’indomani). Spesso basta una sola “incensata” per trasformare le energie. Bruciando incenso almeno una volta alla settimana, possiamo fare un piccolo check up delle energie in casa e delle nostre.

Chi è sensibile dovrebbe tagliarsi i capelli in questo periodo per soffrire meno e …

Il 18 maggio mi sono svegliata all’alba per prenotare un appuntamento dal parrucchiere e nonostante la levataccia, mi tocca aspettare fino al 30. Più volte, credo come molti, ho sentito il disagio dei capelli lunghi come non mai e mi è venuto in mente una ricerca fatta dall’esercito americano. Avevano arruolato Indiani, nativi americani, con comprovati poteri psichici durante la guerra del Vietnam, per scovare i “nemici”. Con grande sgomento da parte dell’esercito statunitense, una volta arruolati, i nativi, non riuscivano più ad avere visioni e intuizioni. Indagarono sul perché e proprio le reclute indiane spiegarono che, dal momento in cui fu loro imposto il taglio di capelli militare, non riuscivano più a connettersi al loro sesto senso, a segnali extrasensoriali. Permisero quindi ai nuovi arruolati di tenere i capelli lunghi e i risultati confermarono che : i capelli sono un’estensione del sistema nervoso. Funzionano come una sorta di antenne, che trasmettono molte informazioni al cervello che vengono elaborate dal sistema limbico e dalla neocorteccia. Vi ricordate il riferimento biblico di Sansone? Oppure la spiegazione di Yogananda che li definisce antenne per collegarsi ai piani astrali? Diverse culture antiche ribadiscono l’importanza di far crescere i capelli e anche la barba, sia per aumentare la sensibilità e la ricettività dai piani spirituali, come pure il vigore sessuale, sia per trasmettere a nostra volta informazioni. Ebbene, in questi tempi così difficili, con così tante informazioni e contro informazioni…TAGLIAMOCI I CAPELLI! E se potete (io l’ho già fatto, traendo grande giovamento) SOSTITUITE LE OTTURAZIONI METALLICHE CON LA RESINA. Soffrivo di continue infiammazioni alle gengive e a volte, mi si gonfiavano perfino le guance. Tempo due giorni dalla sostituzione, tutti i problemi sono spariti e anche l’umore è migliorato. Su questo insiste Vianna Stibal (scopritrice del Theta Healing), che ho avuto la grande fortuna di incontrare. Anche il metallo all’interno del corpo amplifica i segnali che pervengono dall’esterno. In questo periodo di prova, abbiamo bisogno di maggior centratura e di meno interferenze pesanti possibili…Quindi diamoci un taglio!

Tecnica per tenere alte le vibrazioni in questo periodo e…

Troppe voci, troppi pareri contrastanti…Fa tutto parte della prova che stiamo vivendo. Torniamo all’essenziale: qualsiasi cosa stia accadendo, la prima cosa da fare è tenere alte le vibrazioni. Sì lo so, è difficile collegarsi alla Fonte da un bel po’ di tempo, ma è il nostro compito primario, ora più che mai, verso noi stessi e verso il mondo intero. Ma niente, nulla, può arrivare ai livelli dove arrivano le nostre anime. Sembrerà troppo semplice e probabilmente lo saprete già, ma ricordarlo di questi tempi può aiutare. VISUALIZZIAMO UN CONO DI LUCE (anche un filo di Luce va benissimo), CHE CI COLLEGA DIRETTAMENTE CON IL CREATO, Dio, che bypassa le interferenze . Ancoriamo i nostri cuori a questa Luce Divina e cerchiamo di non cedere di fronte a quel che sta accadendo. Non importa quel che ci dicono, molti sono preda delle paure indotte, dobbiamo perseverare per aiutare. Con il nostro impegno e scelta costante, la Luce si espanderà, portando chiarezza e guarigione alla situazione collettiva. Ce la facciamo! Vi abbraccio




La più bella invocazione all’Arcangelo Michele mai sentita (video)

E’ uno strumento prezioso soprattutto di questi tempi. Liberando noi stessi permettiamo che il processo si espanda. Ringrazio l’amica che me l’ha fatta conoscere. Scusate la mia assenza, sto lavorando su molte cose di cui vi parlerò. Un abbraccio

Ecco il link:

https://vimeo.com/372349881?fbclid=IwAR3tag3ViUD1gYlO07z3sWL-rr0jVa_BVSKPVqzllNe04C9acwoxe5NHUwY

Vi chiedo un regalo di Resurrezione…

Appena 2 pensieri per…

Da soli si può fare ben poco. Chiedo a voi, miei cari compagni di viaggio, di cercare di trasmettere anche questi due pensieri. Il primo è che è necessario che le fonti oscure vengano riconosciute e smascherate dalla maggioranza delle persone, AFFINCHE’ INIZINO A PERDERE VERAMENTE POTERE. Per citarne solo alcune: MES, 5G, Blu Beam, origini del virus, Nuovo Ordine Mondiale e così via. La paura di sapere ci rende solo più vulnerabili e manovrabili.

Il secondo pensiero è che lavorando sempre più su noi stessi, migliorandoci interiormente ed espandendo la nostra Luce, lasciamo sempre meno appigli all’oscurità per colpirci. Saremo sempre più forti, uniti, saldi in noi stessi e nella fede che può smuovere le montagne. Vi abbraccio di tutto cuore, vi auguro una Resurrezione nella luce, nell’amore, nella salute e nell’abbondanza. Grazie a ognuno di tutto. Ogni Bene!

Perché NON parteciperò alla meditazione mondiale del 5 Aprile 2020

ATTENZIONE!

Mi dispiace moltissimo di non riuscire più a trovare il link del file pdf (10 pagine) completo. Spero qualcuno possa segnalarcelo (la versione italiana) così potrete comprendere da soli l’ambiguità di questa iniziativa. Quanto è spinoso e pieno di tranelli il nostro cammino. Tutte le anime di buona volontà vogliono aiutare in questo momento e fanno leva proprio su questo.Già la prima volta che ho visto l’invito in inglese giorni fa, ho avuto una brutta sensazione, confermatami da altri. Ho voluto approfondire, chiedendo un parere anche a persone con più esperienza di me, i miei vecchi Maestri. Perché mai dovrei segnalare quel che non quadra di questa meditazione? Per diversi motivi:

1- Di chi è l’iniziativa? Come si firmano? Ogni divulgatore (sicuramente in buona fede) appone il suo di nome

2- Nel link a fondo articolo troverete il video della meditazione da seguire. NON SI CAPISCE a quale fonte energetica ci si rivolge. “Il centro della galassia”? E’ una questione fondamentale perché non è la prima volta che fiumi d’energia di anime belle vengono convogliate verso scopi dubbi. E’ doloroso, è terribile, che si voglia approfittare della buona volontà persino in certi momenti, ma succede. Potrebbe addirittura risultare un invito per entità di cui non sappiamo nulla. Non tutti gli extraterrestri sono più evoluti di noi…Perdonatemi se sembro paranoica, ma di fronte a un’azione mondiale così potente, grazie al numero di partecipanti, dobbiamo essere assolutamente certi che l’intento di fondo sia puro. Parlano di un ennesimo portale che dovrebbe aprirsi. Mica tutti i portali conducono verso la Luce…E poi questa storia dei portali ci ha veramente stancati. Ne preannunciavano decine e decine, prima del famoso 21/12/2012. Avremmo dovuto essere tutti illuminati con tutti quei portali straordinari… L’unica fonte a cui rivolgersi dev’essere quella Divina che non abbisogna di portali eccezionali per agire.

3- Per quanto concerne l’aspetto astrologico , per favore, basta rifilare alla gente nozioni banali, come se indicassero la discesa dello Spirito Santo!!! Ogni 12 anni Giove congiunge puntualmente Plutone, dall’inizio dei tempi, perché impiega 12 anni a fare il giro dello zodiaco. Giove che congiunge Plutone ingigantisce le nostre paure profonde, assieme a tanti altri aspetti del lato oscuro, anche a livello collettivo. Nella foto ho voluto riportare un altro prospetto che hanno inserito per indicare le congiunzioni astrali dei mesi a venire. Leggerete: ” December 18 2020 Sun conjunct Galatic Center” Il Sole che congiunge il centro galattico? Quanto hanno riso i miei colleghi astrologi quando glielo fatto notare. NON ha senso!

4- Sempre nella meditazione dicono di chiedere che il virus venga ucciso. Chiunque abbia una minima base di conoscenza esoterica, spirituale, energetica sa benissimo che più ti opponi al problema, al nemico, più energia gli dai! Più lo rendi forte! Questa prova è arrivata per la nostra evoluzione, chiediamo di poter comprendere il prima possibile affinché non abbia più motivo di esistere. Curiamo le cause profonde, per estirpare il problema alla radice, a livello spirituale ovviamente. Come ho già scritto in un articolo recente su quel che possiamo fare, dobbiamo benedire il buono e il bello di questa situazione e chiedere di vederlo subito. http://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2020/03/21/possiamo-fare-molto-per-vincere-la-prova-del-virus/

Per favore confrontate la profondità e l’integrità dell’invocazione di guarigione, di Fabio Netzach, già suggerito in questo articolo, con quel che propongono per il 5 aprile: http://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2020/03/10/condividiamo-invocazione-per-vincere-il-virus-e-molto-altro/

5- Purtroppo non è la prima volta che un certo potere cerca di usare e manipolare il nostro, presentandosi sotto un aspetto di Luce. Tantissime anime parteciperanno in perfetta buona fede e l’Universo lo sa. Forse l’età, gli studi, l’esperienza mi hanno resa troppo cauta, ma siamo in molti a sentire qualcosa che non va. Perché rischiare di dare le nostre energie di guarigione senza essere sicuri di dove o a chi andranno a finire?
Possiamo, anzi dobbiamo meditare, pregare, visualizzare e inondare d’amore in ogni momento il pianeta e tutti i nostri compagni di cammino, anche assieme a persone di cui conosciamo la limpida fede. Pure questo è stato un articolo difficile da pubblicare, ma spero porti a riflettere.

http://www.globalpeacemeditation.com/planet-healing-and-ascension-meditation-italian.html

https://2012portal.blogspot.com/2020/03/make-this-viral-ascension-timeline-end.html?fbclid=IwAR2vZOcd6AKtoNc-dGsvsYpdQKKajQSCjrLSkhFGi6j0pf7xQ-EaggoSYuc

Puliamo e armonizziamo casa con il Feng Shui

Tutti a fare grandi pulizie di questi tempi…Perché non approfittarne per armonizzare ulteriormente le nostre case con un paio di indicazioni semplici semplici di Feng Shui? Penso che ormai tutti saprete di cosa si tratti, ma nel dubbio riassumo dicendo che è un’antica arte orientale per apportare energia migliore in casa. Il nostro rifugio deve darci la possibilità di ricaricarci, di sentirci protetti e accolti…Anche se purtroppo a volte accade il contrario e soprattutto ora, che viviamo questa quarantena, potrebbe appesantire il nostro stare a casa. Sin da bambina ho sempre amato osservare le case delle persone, talvolta persino dalla strada, con il rischio che qualcuno uscisse con un manganello per scacciarmi o che chiamasse la polizia per accusarmi di voyeurismo. Non sono curiosa, sono letteralmente affascinata dalla capacità narrativa che sento nell’arredamento delle case. Ognuna ha la sua storia. Alcune interessantissime, altre dichiarano la chiara disaffezione alla casa. E’ come se mi preannunciasse molti aspetti della vita delle persone che vi abitano, assieme a inattesi aspetti del loro carattere. Iniziai a studiare il Feng Shui 21 anni fa e devo dirvi che fui travolta da una confusione pazzesca. Ogni autore diceva la sua e avevo sempre l’impressione che nessuno di loro fornisse davvero un quadro completo. A volte mi sembrava di avere in mano dei manuali colmi di superstizioni, tanto erano micragnosi i dettagli. Il linguaggio, assieme alle indicazioni troppo tecniche mi portavano a immaginare che la mia casa doveva essere più o meno così…

Dopo ulteriori corsi e studi, durati appena più di un ventennio, mi sento tranquilla nel suggerirvi i seguenti punti da tenere presente:

  1. E’ molto importante prendere coscienza che tutto – si praticamente tutto – quel che abbiamo in casa, parla dei nostri desideri e dei problemi ancora da risolvere. Nostri o dei nostri antenati. Detta così suona brutale e pure assurda per la nostra cultura. Certo che abbiamo bisogno di un letto, di un tavolo…Sebbene i Maestri Feng Shui e oggi pure diversi milionari nel mondo (tipo Bill Gates), abbiano la casa minimalista, per lasciare spazio alla loro creatività mentale e non essere influenzati dalle energie degli oggetti in casa; ma teniamo presente che anche il tipo di letto che abbiamo, come lo ricopriamo e dove lo collochiamo parla di noi. Detto ciò, non occorre sconvolgere la casa, basta iniziare a prendere coscienza di parti di noi che non abbiamo ancora notato, attraverso l’arredamento di casa. Quando le cose vengono svelate, perdono la loro influenza su di noi. Vi sarà capitato di entrare in una casa e sentirla gelida o soffocante? Di notare persone che parlano della loro tristezza sotto a un quadro di un clown solitario che piange? Oppure di sentire persone che sembrano intrappolate da anni nella stessa situazione, parlarvene nelle loro case arredate completamente con mobili scuri, “pesanti” ed estremamente classici? E’ sufficiente dire a se stessi che abbiamo capito e col tempo, quando potremo, magari iniziare a cambiare qualcosa. Proprio in questi giorni ho trovato un residuo di vernice in casa e ho ridipinto un comodino…Basta anche solo cambiare i colori.
  2. “Melius deficere quam abundare”. Capovolgiamo il vecchio detto nel caso del Feng Shui. Non mi riferisco solo allo Space Clearing, modo New Age per dire semplicemente che è meglio liberarsi di quel che non ci serve più, di quello che ci ricorda brutti momenti o persone che ci hanno ferito. Anzi, già che ci siamo, pure di persone che non ci ispirano totale fiducia, perché ogni cosa attorno a noi, soprattutto in casa o sul posto di lavoro, dove trascorriamo molto tempo, interagisce con la nostra energia personale. Meglio NON temere un po’ di vuoto in casa…E’ lo spazio, anche interiore, che permette la nascita del NUOVO. Se una cosa non vi è mai piaciuta, liberatevene anche se i sentimentalismi a volte ci spingono a trattenere. Continuare a guardare un oggetto “negativo” stimola continuamente il nostro inconscio a ripetere gli stessi schemi. La casa è un’estensione di ciò che siamo a livello inconscio. Sebbene questi siano solo due dei messaggi fondamentali del Feng Shui e al contempo, neppure una nota introduttiva a questa meravigliosa scienza/arte millenaria che richiede anni e anni di studio; sono già un ottimo punto di partenza per migliorare le energie in casa e di conseguenza, sentirci meglio. Occorrerebbe parlare pure delle geopatologie, lo faremo in un articolo apposito. Andrà tutto Bene!!!

27/3, ore 18 – TUTTI (anche chi non crede) uniti per vincere il virus!

E’ il momento di lasciare da parte qualsiasi discussione sulle varie religioni, tanto nessuna è perfetta, completa e al Covid 19 non interessa. Non importa  se non credi in niente, agganciati all’amore che hai  nel   cuore e invia assieme ai milioni di credenti del mondo intero, che si uniranno domani  venerdì 27 Marzo alle ore 18 al Papa: pensieri d’amore,  positivi, di guarigione. Sarà un momento di  forza  ineguagliabile per migliorare la situazione mondiale! Siamo tutti sotto allo stesso cielo e calpestiamo la stessa terra, aldilà di qualsiasi credo religioso o filosofico. Si genererà un egregore, un pendolo…Insomma un’energia inimmaginabile che potrà veramente segnare un cambio di rotta. Il potere dell’energia, soprattutto quella collettiva, è già stato dimostrato scientificamente (lo dico per gli scettici), come quello delle nostre intenzioni, pensieri e decreti (il potere del Verbo). Unendo le nostre forze, il nostro potere, che aumenta esponenzialmente grazie a ogni persona in più, “Tutto andrà bene”. Per favore diffondete il messaggio a tutti, perché è raro che miliardi di persone si uniscano in contemporanea, con lo stesso intento.

Ecco il link sul come seguire la preghiera e la benedizione Papale, se volete, ma non è necessario, l’importante è collegarsi spiritualmente, mentalmente: https://www.avvenire.it/chiesa/pagine/preghiere-al-tempo-del-coronavirus

Altre cose importanti che possiamo fare per vincere il virus in questo video

Rituale energetico di protezione e molto altro

Ho parlato all’amico Fabio Netzach dell’importanza di aiutare anche le anime, che in questo momento non possono neppure ricevere sepoltura e dei loro cari, che possono essere consolati solo con una telefonata. Oltre a essere terribile, ad altri livelli, psicobiogenealogia compresa, (forse se dico costellazioni familiari più persone capiscono di cosa parlo), crea ulteriore sofferenza e disagi energetici, che vanno a ripercuotersi su di noi e sulla discendenza. Fabio, esperto in materia, farà un video apposito, ma già in questo, all’inizio, assieme a quasi 300 persone si è fatto qualcosa di importante. Prosegue offrendoci un mini corso di numerologia e di cabala, per intuire quali membri della famiglia abbisognano di maggior protezione (SPIEGA ANCHE IL RITUALE SEMPLICISSIMO DI PROTEZIONE – a livello energetico ovviamente- dobbiamo continuare a osservare tutte le indicazioni) .Servirà il miele per farlo su noi stessi, perché tutti dobbiamo proteggerci di più in questo momento, in tutti i modi. Infine ripete la potentissima meditazione, che mi commuove sempre per la sua bellezza e profondità. Ringrazio ancora Fabio per la sua generosità e impegno. Ringrazio di cuore tutte le persone che lavorano per aiutarci e abbraccio forte chi sta soffrendo. Che le nostre anime comprendano il prima possibile i motivi profondi di questa prova affinché non abbia più bisogno di persistere. Stamattina al telefono un amico mi ha detto una cosa bellissima, ora non ricordo le parole esatte, ma era più o meno così: ” Il male ci vuole sottomettere e invece siamo tutti a casa a meditare, pregare, riflettere, capire ed evolverci. Questo porterà cambiamenti inaspettati e accelererà il raggiungimento della massa critica.” Secondo me ci siamo…O poco manca. Che sboccino qui e ora i preziosi frutti dei nostri percorsi di crescita.

Eccovi il link: https://www.youtube.com/watch?v=ZAw_fFWSm_E&feature=youtu.be&fbclid=IwAR21FPuLtqjQ_R4lwMQvSTCp1YK2YARazq6nefCOMFO-0TbsKbqf4q0L-L4

Festeggiamo l’Equinozio di Primavera (rituale da fare in casa)

Quest’anno L’Equinozio è esattamente alle 4:49 del 20 Marzo. Vorremmo tutti poter andare in un bel campo fiorito (non necessariamente alle 4:49…) a ringraziare e benedire il momento importante, ma non potendolo fare, possiamo organizzare un piccolo rituale per accogliere al meglio la Primavera e sintonizzarci con le sue energie benefiche e positive, NECESSARIE PIU’ CHE MAI in questo momento di prova. Basta preparare: una ciotola d’acqua , un fiore (anche una foto va bene), una ciotola di sale grosso, incenso ( un bastoncino è sufficiente) e una candela .  Se potete mettervi in giardino o sul balcone, ottimo, ma anche sotto al davanzale della finestra va benissimo. Esistono troppe teorie discordanti sul come orientare ogni elemento, seguite il vostro istinto creando un cerchio attorno a voi, per rappresentare un microcosmo. Dal centro ci chineremo come gesto di ringraziamento, verso ogni elemento, indispensabile per la nostra esistenza. Cerchiamo se possibile, di entrare in contatto con l’essenza di ogni elemento, toccandolo, osservandolo e chiedendo nel momento privilegiato dell’equinozio, di armonizzarci con ciascuno di essi. Siamo un tutt’uno. Se volete (fate attenzione vi prego) potete bruciare un po’ di salvia secca o del palo santo, per trasformare le negatività che aleggiano. Visualizziamo l’energia della Terra (Pachamama) che sale fino al nostro cuore, colmandoci di dolcezza, forza, stabilità e compassione. Chi vuole può pregare, cantare, ballare, onorare in qualsiasi modo il Creato, con la certezza che la prossima volta lo faremo all’aperto! Che sia Primavera in ogni senso per tutti!