Come cogliere la forza della Luna in ogni sua fase…Oggi 17/9 Luna Nuova

Tutti sapranno che Sorella Luna governa le maree, ma non forse che, ad esempio, è quasi impossibile fare l’acqua distillata con la Luna crescente. Questo nostro splendido satellite ha un potere che abbiamo dimenticato. Le donne sanno che in viaggio, il ciclo mestruale può subire delle variazioni. E’ a causa del cambiamento dell’attrazione gravitazionale della Luna, che varia di luogo in luogo. Cerchiamo di entrare più in sintonia con la Luna in ogni sua manifestazione, non solo durante i pleniluni, perché LEI è sempre potente. Cominciamo dalla LUNA NUOVA che inizierà domani , 17 settembre alle 13. Cosa si fa in quest fase? Si piantano i semi metaforici di quel che si vuol realizzare. ll seme germoglia nel buio della Terra, come i nostri progetti prima di venire alla luce. Per molti esoteristi è il momento più potente di tutto il ciclo lunare. Ottimo momento per chiudere dei cicli e intraprenderne di nuovi. Appuntiamoci progetti, sogni nel cassetto, chiediamo di rinascere. La saggezza popolare suggerisce di non andare dal parrucchiere, di depilarsi le sopracciglia, di scegliere il momento del novilunio per cambiare casa e per viaggiare.

LA LUNA CRESCENTE rappresenta il momento migliore per iniziare cure ricostituenti perché assimiliamo meglio tutto. Aspetto sempre questa fase cominciare a prendere le vitamine. Attenzione si assimila di più tutto, occhio agli stravizi. E’ più facile rigenerarsi in questa fase e rimanere incinte. L’energia cresce, ottimo periodo per muovere i primi passi verso la realizzazione di un progetto. Per ottenere un vino frizzante s’imbottiglia di luna crescente. I capelli tagliati in questi giorni crescono più forti e più velocemente. La pelle assorbe meglio le cure idratanti e nutrienti. Si è più aperti all’amore, all’innamoramento e si dice che sia il periodo più propizio per i matrimoni, perché l’amore deve continuare a crescere…

LA LUNA PIENA si oppone al Sole da cui viene completamente illuminata.Questa opposizione dei luminari (così vengono chiamati Sole e Luna in Astrologia perché a entrambi viene attribuito un’importanza particolare) CREA “UN’ESASPERAZIONE” sia dei sentimenti positivi, sia di quelli negativi. L’emotività è al massimo (assieme ai liquidi nel nostro corpo) e NON è certamente il momento giusto per prendere decisioni importanti. Alcuni vengono colti da pessimismo o da depressione (molto dipende anche dalla posizione della propria Luna di nascita). La Luna piena fa spesso emergere questioni emotive e inconsce in sospeso. Non è un caso, dato che ne vediamo soltanto un lato…”The other side of the Moon” simboleggia potentemente l’inconscio. Invece di “subirla” possiamo meditare proprio su e con Sorella Luna, chiedendo la sua alleanza. E’ l’archetipo e l’energia femminile per eccellenza. Entrando in armonia con Lei possiamo risvegliare i nostri poteri femminili di accoglienza, di tenerezza, di nutrimento, di spontaneità, di connessione fluida con il nostro cuore e molte altre qualità positive del femminile. Non è un caso che si svolgano meditazioni sul femminile proprio durante il plenilunio. Le maree nel Mediterraneo sono poca cosa in confronto a quella del plenilunio che ho avuto la fortuna di vedere nel Mar Indiano. Sono rimasta in piedi tutta la notte per assistere al rientro dei muri d’acqua…Di fronte a una tale potenza, accompagnata da un suono che scuoteva tutto dentro di me, mi sono sentita davvero niente. Siamo tutto e niente e Lei, mi ha fatto vivere appieno e contemporaneamente, questa nostra dualità su cui si basa l’esistenza stessa nella nostra dimensione. Ogni vino può essere imbottigliato in questo giorno, ma è bene evitare le bevute perché tutti gli effetti collaterali vengono amplificati. E’ meglio evitare anche gli interventi chirurgici e le vaccinazioni per lo stesso motivo.

LA LUNA CALANTE periodo perfetto per purificarsi, per lasciare andare, per buttare via quel che non serve più. Ottimo per i massaggi drenanti, per iniziare una dieta o un piccolo digiuno. Si dice che sia più facile pulire casa, lasciar andare le dipendenze (anche quelle emotive). Rappresenta la piena maturità di un altro ciclo di vita e dobbiamo portarci dietro solo l’essenziale, nel prossimo breve ciclo della nostra vita. Periodo elettivo per fare le conserve. Si dice che la legna (sia da ardere, sia per costruire) andrebbe tagliata in questo periodo perché ne migliora il rendimento. Ricordiamoci inoltre l’importanza delle fasi lunari per le semine e altri lavoro agricoli importanti. Sorella Luna ha ispirato e ispira ancor oggi poeti e in molte culture è da sempre alleata e messaggera degli innamorati. Vi lascio il link di un articolo sul come chiedere quel che si desidera alla Luna. Buon Novilunio, buon nuovo inizio

http://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2017/12/02/312-superluna-2017-antiche-usanze-da-provare-gia-stasera/

Sessioni di Mindfullness per i nostri soci

Dopo tanti mesi di studio, perché sino all’ultimo giorno di vita abbiamo sempre da imparare, ho superato l’esame da facilitatore in Mindfulness e sono lieta di poter offrire sedute di Mindfulness ai nostri soci. Per chi non conoscesse questa disciplina, riporto la spiegazione da wikipedia perché non riuscirei a descriverla meglio:

“Con mindfulness si intende un’attitudine che si coltiva attraverso una pratica di meditazione sviluppata a partire dai precetti del buddismo (ma scevra dalla componente religiosa) e volta a portare l’attenzione del soggetto in maniera non giudicante verso il momento presente. Diversi protocolli di trattamento psicologico basati su tale tecnica meditativa sono stati sviluppati e validati in ambito clinico, dove hanno mostrato benefici significativi per il trattamento di diverse patologie psicologiche e anche il miglioramento di molti parametri ematici, ad esempio quelli legati a patologie infiammatorie;[1][2] significativi miglioramenti nella percezione di benessere fisico e mentale, creatività, parametri ematici sono stati dimostrati anche in soggetti sani che praticano la tecnica.[3]

Il termine è la traduzione di “sati” che in lingua pāli, il linguaggio utilizzato dal Buddha per i suoi insegnamenti, significa essenzialmente consapevolezzaattenzione, attenzione sollecita, o piena consapevolezza mentale che sono qualità dell’essere che possono venire coltivate attraverso la meditazione. Nella tradizione buddhista la samma sati (“retta consapevolezza”) è una delle vie del nobile ottuplice sentiero, l’ultima delle quattro nobili verità, e la meditazione specifica ad essa collegata è chiamata vipassanā. La moderna mindfulness è una tecnica psicologica basata su questa e altre tradizioni meditative.

La mindfulness come principio di consapevolezza ha una funzione chiave nella psicologia buddhista. In particolare, in contesto vajrayana, essa rappresenta un cuneo di coscienza che permette di rallentare il processo iterativo rappresentato nel bhavacakra, la cosiddetta ruota del divenire, analogo ai processi ruminativi del default mode network studiati dalle odierne neuroscienze[4].”

Sarò lieta di vivere anche questa esperienza assieme a voi.

Due cose che forse non sapete degli alberi e la DENDROTERAPIA !

Sono un capolavoro di ingegneria naturalistica dalle qualità sorprendenti:

– Le foglie sembrano spuntare a caso, ma la loro disposizione corrisponde a una precisa equazione della geometria frattale.

– Non sono ospiti passivi del terreno nel quale vengono piantati perché interagiscono con esso, rilasciando sostanze utili al terreno stesso. Uno degli esempi più noti è la ginestra. Linneo, uno dei padri fondatori della botanica, la definì una vera benedizione per ogni terreno devastato. La ginestra (assieme a molte altre piante, soprattutto le leguminose) arricchisce il terreno di azoto rendendola fertile per altre coltivazioni.

– Ogni albero ha un suo codice genetico ben preciso: il RNA unico come il nostro DNA.

– In caso di vento secernono sostanze per rendere i loro rami più flessibili affinché non si spezzino.

– I loro apparati radicali possono essere talmente profondi e potenti da prevenire frane oltre a purificare l’acqua piovana prima che giunga nei nostri acquedotti.

-Ogni albero, ogni pianta collabora all’equilibrio di Madre Natura, producendo ossigeno e un albero adulto riesce ad assorbire fino a 10 KG di CO2 ogni anno!

– Grazie alla presenza dei funghi, tutti gli alberi sono collegati tra di loro, come in una rete dall’estensione inimmaginabile, trasmettendo informazioni di vitale importanza per il loro benessere. Grazie ai “messaggi” si aiutano reciprocamente secernendo determinate sostanze, espandendo la loro crescita più in una direzione anziché in un’altra e molto di più.

Queste sono soltanto alcune virtù degli alberi che vi riporto affinché possiate iniziare a instaurare un rapporto con un grande amico.

Secondo alcune filosofie l’albero simboleggia la crescita spirituale dell’uomo. NON E’ UN CASO CHE SE DIVERSE CULTURE PREVEDEVANO DI PIANTARE UN ALBERO ALLA NASCITA DI UN BAMBINO/A. Era l’albero totem che doveva proteggere, ispirare e crescere in ogni senso, assieme al piccolo/a. Abbiamo bisogno di radici profonde e forti per poter crescere verso l’alto. Della sacralità degli alberi esistono infinite leggende e persino credo religiosi, basti pensare alla potente simbologia dell’albero della Vita . Si sono riuniti i capi religiosi di tutte le undici comunità religiose presenti in città e ciascuno ha piantato l’albero sacro del proprio credo.

L’Ulivo simboleggia ben sei religioni: Chiesa Ortodossa Romena, Chiesa Evangelica dei Fratelli, Chiesa Internazionale del Vangelo Quadrangolare, Chiesa Avventista del Settimo Giorno, l’Islam e la Chiesa Cattolica.

La Palma è sacra agli Ebrei –Il Ciliegio per i Buddisti –

Il Fico per la Chiesa Battista –Il Melograno per i Mormoni.

Il Melo per le Assemblee di Dio in Italia.

Le piante sono molto sensibili alle nostre emozioni. Diverse ricerche scientifiche hanno convalidato quel che gli amanti della Natura sanno da sempre: le piante reagiscono in maniera incredibile a tutti i tipi di stimoli. Molti viticoltori fanno ascoltare Mozart ai loro vitigni con ottimi risultati, per non parlare della Mimosa pudica che si ritrae all’istante appena viene sfiorata. Per chi conoscesse la comunità di Damanhur e altre associazioni, avrà sentito la registrazione dei suoni emessi dalle piante quando vengono accarezzate o purtroppo molestate. Trovate i video su you tube. https://www.youtube.com/watch?v=fCh1FjvsJzU

E veniamo alla Dendroterapia o Silvoterapia. Di cosa si tratta? Semplicemente di abbracciare gli alberi in stato meditativo e di gratitudine, affinché l’albero crei una sorta di osmosi energetica con noi riequilibrando, purificando e armonizzando tutte le nostre energie, oltre a donarci il radicamento, sempre energetico, così importante per il nostro equilibrio psico fisico.

Non ricordo chi, scrisse che, non si è vissuto veramente se non si è mai trovato il momento di abbracciare un albero…

Come Contattare o spostare la tua VIVAXIS per avere più energia (tecnica quasi sconosciuta in Italia)…

Studiando altre tematiche, mi sono imbattuta nella straordinaria scoperta della Vivaxis, che mi ha entusiasmata. Purtroppo non esistono libri sull’argomento in italiano. Cos’è la Vivaxis? Per spiegarla nella maniera più semplice, posso dire che è la nostra riserva personale e unica, di energia magnetica terrestre. Si trova nel luogo dove nostra madre ha passato le ultime settimane di gravidanza e dove noi abbiamo vissuto le prime settimane della nostra vita.

Nei link di approfondimento che vi lascerò a fine articolo (potete usare il traduttore google), vedrete che l’energia della nostra vivaxis è perfino nelle nostre ossa. Qualcuno la definisce il nostro OTTAVO chakra. E’ una sorta di cordone ombelicale che interagisce continuamente con noi, ovunque ci troviamo sul pianeta, anche a migliaia di chilometri di distanza. Fu individuato da Fran Nixon negli anni 60 e anche Judy Jacka ne parla nei suo libro “The Vivaxis Connection”, dove sostiene che molte malattie inspiegabili siano dovute a una cattiva interazione con il nostro Vivaxis, oppure al bisogno di spostarlo. Se siamo nati in un luogo, che negli anni si è fortemente degradato, possiamo in uno stato meditativo, visualizzare questo cordone energetico e spostarlo in un luogo energetico molto più adatto. Anni fa m’interessai all’astrologia di rilocazione. Ovvero quel ramo dell’astrologia, che attraverso una serie di calcoli complicatissimi, perfino per me, astrologa da una vita, permette di individuare i luoghi della terra più propizi dove vivere. Consiglio spesso a chi si rivolge a me per la propria rivoluzione solare (il tema natale del proprio compleanno che influirà sull’anno a venire) di spostarsi già dal giorno prima del compleanno fino a quello seguente, sia per smuovere le energie, sia per mitigare alcuni aspetti in arrivo. Ma torniamo alla Vivaxis e come contattarla. Occorre munirsi di pendolino o di bacchette da rabdomante se preferite, a meno che non viviate ancora nella casa dove siete nati, nel qual caso, siete già nel luogo della vostra vivaxis. Mettetevi in piedi e lentamente ruotate di pochi gradi fino a quando il pendolino o le bacchette vi indicheranno la direzione dove si trova la vostra vivaxis (vedi la seconda foto). Chiedete a Madre Terra, alle vostre guide e angeli di collegarvi con la vostra vivaxis e di armonizzare il vostro rapporto con lei. Sentirete l’energia che inizia a salire dal vostro piede sinistro, fino alla mano sinistra e poi dal piede destro. Alcuni dicono che arrivi fino al plesso solare per poi uscire dalla mano destra. Il nostro interagire con la vivaxis, migliora anche l’ambiente in cui si trova e viceversa, perché tutto è collegato e unico al contempo…Quanto è straordinario questo infinito disegno della vita! Provateci vi prego, è una sensazione meravigliosa ed è un altro immenso dono di cui disponiamo!

https://www.aetherforce.energy/linking-to-your-vivaxis-by-m-carol-assa/

http://www.fengshuidana.com/2015/09/11/this-incredible-thing-called-the-vivaxis-how-to-use-it-to-thrive/

Rituale, divinazione e benedizione da fare la vigilia di San Giovanni il 23 giugno

La vigilia di San Giovanni, il 23 giugno è senza dubbio una delle notti più magiche dell’anno. Le usanze sono…Ormai purtroppo, dovrei dire ERANO molte, ma scrivo con la speranza che si possa continuare a custodire e tramandare, la magia della vigilia, perché è davvero un dono energetico incommensurabile. Un tempo in liguria, in ogni paese si preparava un grande falò chiamato: Il Batistone per “affidargli” i problemi e le negatività di ognuno. Con tutte le restrizioni crescenti, troppi rituali liberatori e purificatori, sfortunatamente non possono più venire in nostro soccorso…Ma ve ne propongo due semplici, semplici e di grande efficacia. Il primo è l’Acqua di san Giovanni che va preparata alla viglia e lasciata fuori tutta la notte. S’immergono petali di fiori (l’ideale sarebbe aggiungervi proprio l’erba di San Giovanni : l’Iperico, se possibile) in una ciotola di vetro piena d’acqua, come nella foto. Ringrazio l’amica Ornella per le foto. Al mattino seguente ci si lava il viso, le mani, una parte dolente del corpo e si passa anche un po’ di questa acqua caricata di energia sul cuore, in segno di rinascita e di purificazione. Ricordiamoci che Gesù scelse Giovanni (Il Battista) per essere battezzato nell’acqua del Giordano. In toscana si lavava tutta la casa con quest’acqua, per scacciare perfino i baffardelli (folletti dispettosi che fanno sparire le cose in casa). Non sono solo leggende. Gli alchimisti attendono da sempre l’alba di San Giovanni per cogliere lo “sperma cosmico” e preparare infusi, elisir e perfino il nocino vedi l’articolo in merito: http://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2018/06/23/alziamoci-alle-4-domani-24-6-per-beneficiare-del-momento-piu-fertile-della-natura/

L’altro rituale è quello divinatorio del Bianco d’Uovo. Sempre alla vigilia, si riempie un barattolo o una ciotola di vetro a metà circa di acqua (vedi foto) e si lascia cadere solo il bianco dell’uovo. Lo si lascia fuori tutta la notte e il mattino seguente con grande cura, cercando di non sballottare il recipiente, ci si riunisce per interpretare la forma che si è creata. Si dice che contenga un’indicazione per tutto l’anno a venire. Le ragazze un tempo cercavano l’iniziale del futuro fidanzato.

Le vecchie streghette cercano comunque di bruciare qualche erba purificatrice, assieme a dell’incenso, nei loro incensieri per onorare questa notte sacra e trarne energia positiva. Cerchiamo di non dimenticare questi doni preziosi, rispettiamo la sacralità della Natura, ci aiuta immensamente a rimanere più equilibrati, in armonia con il tutto.

Il giorno di San Giovanni è inoltre un momento elettivo per benedire le piante, l’orto, i campi, i pascoli e le coltivazioni affinché siano protetti dalle malattie e crescano meglio. Eccovi il link con tutte le preghiere: http://www.liturgia.maranatha.it/Benedizionale/p2/35page.htm

Vi lascio un altro link che nomina usanza napoletane (sempre riferite al fuoco ) di questa straordinaria notte: https://www.vesuviolive.it/cultura-napoletana/fantasmi-e-misteri/278789-san-giovanni-il-rito-del-trave-di-fuoco-e-la-terrificante-apparizione-di-salome/

Il fumo del bastoncino d’incenso parla…

L’incenso purifica gli ambienti e aumenta la capacità di concentrazione. E’ sacro, perché trasporta in alto, verso il Cielo, le nostre preghiere e lungo il percorso, ci dà indicazioni preziose.

Ovviamente per osservare correttamente il fumo dell’incenso, sia dei bastoncini, sia di quello in grani bruciato nell’incensiere, occorre farlo in assenza di brezza o di correnti in casa. Oltretutto, i rituali di purificazione indicano di chiudere porte e finestre durante le fumigazioni e di aprire soltanto dopo, per lasciar “uscire” le negatività.

Mentre brucia, tenendoci a circa un metro di distanza, possiamo leggere le indicazioni del fumo:

Se vedete un filo sottile di fumo dritto, che si dirige verso l’alto…VA TUTTO BENE, le energie sono armoniose

Se pur mantenendo la distanza dal fumo, si dirige comunque verso di noi…C’E’ BISOGNO DI UNA PURIFICAZIONE. Può anche trattarsi semplicemente di un’arrabbiatura, ma in quel momento l’incenso vuole dirci che non siamo centrati. Se dopo un bagno col sale grosso e l’aver recitato il salmo 90, la cosa si ripete, in maniera chiara, meglio approfondire.

Se il fumo sembra impazzito e crea dei vortici, sì al plurale, di solito ne crea due, è indice di pesanti negatività o in casa, o in uno degli oggetti vicino all’incenso e in qualche caso, anche sulla persona.

Se brucia come nell’immagine, il fumo rimane basso e crea una sorte di nube, è indice di pensieri pesanti, gravosi o di depressione. Qualche volta vuole pure indicare degli ostacoli sul percorso.

Nel caso il fumo indicasse energie negative, prima di preoccuparvi: pulite un po’casa, respirate a fondo cercando di centrarvi, pregate e recitate il salmo 90, chiamate l’Arcangelo Michele chiedendogli di liberarvi dalle negatività e solo dopo, riaccendete altro incenso per verificare (magari l’indomani). Spesso basta una sola “incensata” per trasformare le energie. Bruciando incenso almeno una volta alla settimana, possiamo fare un piccolo check up delle energie in casa e delle nostre.

Chi è sensibile dovrebbe tagliarsi i capelli in questo periodo per soffrire meno e …

Il 18 maggio mi sono svegliata all’alba per prenotare un appuntamento dal parrucchiere e nonostante la levataccia, mi tocca aspettare fino al 30. Più volte, credo come molti, ho sentito il disagio dei capelli lunghi come non mai e mi è venuto in mente una ricerca fatta dall’esercito americano. Avevano arruolato Indiani, nativi americani, con comprovati poteri psichici durante la guerra del Vietnam, per scovare i “nemici”. Con grande sgomento da parte dell’esercito statunitense, una volta arruolati, i nativi, non riuscivano più ad avere visioni e intuizioni. Indagarono sul perché e proprio le reclute indiane spiegarono che, dal momento in cui fu loro imposto il taglio di capelli militare, non riuscivano più a connettersi al loro sesto senso, a segnali extrasensoriali. Permisero quindi ai nuovi arruolati di tenere i capelli lunghi e i risultati confermarono che : i capelli sono un’estensione del sistema nervoso. Funzionano come una sorta di antenne, che trasmettono molte informazioni al cervello che vengono elaborate dal sistema limbico e dalla neocorteccia. Vi ricordate il riferimento biblico di Sansone? Oppure la spiegazione di Yogananda che li definisce antenne per collegarsi ai piani astrali? Diverse culture antiche ribadiscono l’importanza di far crescere i capelli e anche la barba, sia per aumentare la sensibilità e la ricettività dai piani spirituali, come pure il vigore sessuale, sia per trasmettere a nostra volta informazioni. Ebbene, in questi tempi così difficili, con così tante informazioni e contro informazioni…TAGLIAMOCI I CAPELLI! E se potete (io l’ho già fatto, traendo grande giovamento) SOSTITUITE LE OTTURAZIONI METALLICHE CON LA RESINA. Soffrivo di continue infiammazioni alle gengive e a volte, mi si gonfiavano perfino le guance. Tempo due giorni dalla sostituzione, tutti i problemi sono spariti e anche l’umore è migliorato. Su questo insiste Vianna Stibal (scopritrice del Theta Healing), che ho avuto la grande fortuna di incontrare. Anche il metallo all’interno del corpo amplifica i segnali che pervengono dall’esterno. In questo periodo di prova, abbiamo bisogno di maggior centratura e di meno interferenze pesanti possibili…Quindi diamoci un taglio!

Il miglior manuale sull’uso dei Tarocchi mai letto!

“Dieci anni per scriverlo” mi ha detto l’autrice: Bernadette Pilar, mia collaboratrice e amica, mentre me lo porgeva. Leggendolo se ne comprende subito il motivo. E’ MERAVIGLIOSO! Ricchissimo di spiegazioni, riferimenti storici, alchemici, esoterici, simbolici e divinatori, ma non solo. E’ uno dei manuali più completi che abbia mai visto. Scritto con amore e il profondo desiderio di trasmettere l’infinita saggezza contenuta nei 78 tarocchi. Assolutamente nulla è a caso, ogni minimo glifo, simbolo, colore, misura, numero ha un significato ben preciso. Studiare i tarocchi non è solo acquisire un ulteriore strumento divinatorio, è apprendere significati profondi dell’esistenza, di se stessi, dei nostri rapporti con il mondo e con gli avvenimenti. Ci permettono di entrare in contatto con parti di noi che desiderano venire alla Luce. Partendo dal Matto, tappa dopo tappa, prova dopo prova, ogni tarocco svela il percorso che ci condurrà al passo successivo verso la nostra realizzazione. Il manuale ovviamente comprende ampie spiegazioni sui metodi divinatori, i significati delle varie combinazioni, suggerimenti per chi effettua la lettura e molto altro. In passato ho letto diversi manuali sui tarocchi, per cercare di cogliere la ricchezza che la tarologia offre (anche per integrarlo con i miei studi astrologici) , ma non ho mai trovato così tanto, come in questo. Bernadette ha dedicato tutta la sua vita alla tarologia e io stessa sono rimasta esterrefatta dalle sue letture. Non ha ancora trovato un editore per la pubblicazione. Se desiderate una copia di questo straordinario manuale, potete richiederlo direttamente a lei al numero: 3476986331 (anche whatsapp). Sarà lieta di spedirvelo.

La più bella invocazione all’Arcangelo Michele mai sentita (video)

E’ uno strumento prezioso soprattutto di questi tempi. Liberando noi stessi permettiamo che il processo si espanda. Ringrazio l’amica che me l’ha fatta conoscere. Scusate la mia assenza, sto lavorando su molte cose di cui vi parlerò. Un abbraccio

Ecco il link:

https://vimeo.com/372349881?fbclid=IwAR3tag3ViUD1gYlO07z3sWL-rr0jVa_BVSKPVqzllNe04C9acwoxe5NHUwY

Aiuto per le vittime del virus senza funerale e i loro cari



L’articolo più triste, ma necessario. Prima di indicare i vari modi per aiutare le anime nel loro transito verso la Luce, passaggio reso più complicato, per alcuni, dalla mancanza di conforto “fisico”dei propri cari durante la malattia e di un funerale, desidero abbracciare di cuore tutte le persone che stanno soffrendo. Siamo in moltissimi a pensarvi, a pregare per voi. INVITO TUTTI A PRESTARE QUESTO DOVEROSO SERVIZIO DI SOSTEGNO, in questo terribile momento di prova collettiva, perché possiamo alleggerire la sofferenza su diversi piani . Siamo un tutt’uno, la sofferenza di un altro è anche la nostra.

Premessa fondamentale in questo periodo, a meno che non siate potentissimi a livello energetico ( e sfido chiunque di questi tempi), NON CHIEDETE DI PRESTARE SERVIZIO DURANTE IL SONNO!!! Proprio perché ci sono troppe anime intrappolate in astrale ( anime che non hanno ancora compiuto il passaggio verso la Luce). Tutto deve svolgersi quando siamo coscienti .

Rivolgetevi al Dio del vostro cuore e comprensione. Accendete una candela bianca. Se purtroppo conoscevate delle persone, che sono venute a mancare, accendete anche una candela per ciascuna di esse, oltre a un’altra dedicata a tutte le vittime del virus. Bruciate dell’incenso, anche un bastoncino va benissimo, l’importante è il sentimento di amore e di sincera compassione. Se avete una foto della persona scomparsa, mettete dei fiori davanti all’immagine, hanno una grande funzione spirituale e la loro energia alza le vibrazioni. Cercate di entrare in uno stato meditativo, di raccoglimento interiore e richiamate la presenza delle vostre guide spirituali. Chiedete alla Vergine Maria e al suo sposo Giuseppe (San Giuseppe aiuta i trapassi), assieme agli angeli del trapasso (è il loro compito specifico), di aiutare sia le persone che conoscevate, sia TUTTE le anime ancora bloccate qui, di prenderle in braccio e di portarle verso la LUCE. Chiedete inoltre alle anime delle persone morte tempo addietro, che gli erano care (madre, padre..), di prenderli per mano, di rassicurarli, perché alcuni possono essere spaventati e di assisterli durante il passaggio. Visualizzateli mentre si dirigono verso un’immensa fonte luminosa. Sembra fin troppo semplice, ma funziona. Spesso mi è capitato che bastasse dire: “Vai tranquillo verso la Luce”, per sentirli avanzare in altre dimensioni. Sono smarriti, basta dare loro un minimo di energia e di attenzione, affinché possano proseguire il loro cammino. Talvolta permangono ancora un po’, perché hanno dei sospesi. Chi è vicino a loro sa di cosa può trattarsi e in questi casi, basta parlare con loro, perdonando e/o chiedendo perdono, benedicendo e ricordando tutto l’amore che si prova per loro. Visualizzate quanta più Luce attorno a loro possibile, aiuta moltissimo. Chiedete poi agli angeli del conforto, del sostegno e della compassione di prendere in braccio tutti i familiari e amici del defunto che stanno soffrendo, affinché trovino la forza di superare il dramma della separazione .

Oltre a questo, ovviamente ogni forma di preghiera, benedizione, pensiero d’amore è prezioso. Sì esistono anche altre forme, più elaborate e forse più complete, come i rituali nei libri dei morti, ma se saremo in molti a prestare questo semplice, ma sentito, servizio, i nostri fratelli e sorelle troveranno la pace, che per la legge dell’unità, si riverserà anche su di noi. Un abbraccio immenso a tutti

Mandala dei tarocchi di Jodorwsky, come realizzarlo

Un vero e proprio percorso iniziatico

Dopo aver assistito allo “psico teatro” di Cristobal Jodorowsky sulla coppia, tornata a casa , ho curiosato sul suo sito. Ho trovato questo meraviglioso esperimento iniziatico, che non potevo non condividere con voi. Occorrono 3 metri di spazio, un mazzo di tarocchi di Marsiglia e la voglia d’intraprendere un viaggio nella conoscenza degli archetipi, che intervengono in ogni sfera della nostra esistenza. Per me già il primissimo passaggio comprende tutto. Si pone la carta del Matto (l’arcano senza numero) che rappresenta l’energia primordiale, l’energia pura, non incanalata, che esiste e basta, che permette ogni sorta di manifestazione, in posizione orizzontale (l’energia orizzontale…). Su di esso poi si mette la carta del Mondo (la realizzazione totale dopo aver compiuto l’intera “opera”) in verticale ( il richiamo all’energia verticale…Occorrerebbe un intero trattato di alchimia per spiegarne le implicazioni). Partendo dal tutto, si prosegue il viaggio dentro e fuori di noi. Eccovi il link con le istruzioni dettagliate: https://www.cristobaljodorowsky.it/come-comporre-il-mandala-dei-tarocchi-jodorowsky/