Oggi 22/9 abbiamo suonato i tamburi…Bellissimo!

Due giorni fa ho pubblicato la chiamata mondiale agli 8000 tamburi per oggi 22 settembre, giorno di equinozio: http://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2021/09/20/22-9-equinozio-ritrovo-mondiale-chiamata-agli-8000-tamburi-noi-ci-saremo/

E come promesso, eravamo in quattro, ma con tanta buona volontà, accanto al Menhir, luogo sacro, di confine, sfidando con nonchalance gli sguardi dei molti escursionisti : http://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2018/11/16/i-misteri-delle-statue-stele-dei-menhir-e-dei-dolmen-alla-spezia/

Abbiamo suonato i tamburi chiedendo di essere spiritualmente collegati a tutte le persone che stavano onorando allo stesso tempo Madre Terra e Padre Cielo, pregato, meditato, ballato e abbiamo sentito un’energia bellissima. Riprendiamoci il nostro potere nonostante quel che sta accadendo, riprendiamoci il nostro sorriso, il contatto con la Natura e più importante ancora, la fratellanza con il nostro prossimo, la solidarietà, l’unità d’intenti positivi per accelerare la guarigione collettiva. Un abbraccio a tutti, Namastè

22/9 equinozio, ritrovo mondiale, chiamata agli 8000 tamburi, noi ci saremo!

La Profezia Otomi Toltechi, del 1521 narra:
Quando 8000 Tamburi suoneranno di nuovo insieme sarà l’inizio di una grande guarigione della nostra Madre Terra, dei nostri popoli e di tutti gli esseri, portando più unità, rispetto, amore compassionevole, felicità e pace sulla Terra.
E’ ora di unificare noi stessi e riscoprire tutti i semi delle quattro direzioni, al fine di riattivare l’energia cosmica, guarire le ferite storiche e guarire Madre Terra, rispettare la vita, la libertà e la dignità dei nostri popoli.

L’iniziativa parte dall’Alaska, dalla Whirling Foundation Rainbow Fondation (vedi foto) e più di 60 nazioni aderiranno. Oltre ai tamburi, molti suoneranno il flauto e su invito degli sciamani, sentiamoci liberi di ballare e di cantare. COGLIAMO QUESTO MOMENTO indispensabile in questo periodo, in ogni modo possibile, anche da soli non importa, perché in realtà saremo collegati all’immensa energia collettiva generata dall’evento. Non potevamo mancare e saremo nei pressi del Barlume di Paride, vicini al Menhir. Chiunque voglia unirsi a noi sarà il benvenuto. Il suono del tamburo sacro ci ricorda e ci aiuta a collegarci al battito del cuore di Madre Terra, di Pachamama. Se non avete un tamburo, va bene anche il flauto e/o altri strumenti a percussione, la cosa fondamentale è suonare la nostra melodia, con la consapevolezza che in quel momento, il giorno dell’equinozio, siamo tutti uniti, in ogni angolo del mondo con l’intento di innescare la guarigione della nostra Madre Terra e dei suoi abitanti. Vi lascio il link di un video dell’associazione (in inglese) https://www.youtube.com/watch?v=AaNuJeSUNH4

Sito dell’associazione: https://www.whirlingrainbow.com/