Il 2017 sarà pieno di mete affascinanti: gite brevi e non

Siamo lieti d’aver scovato dei posti davvero particolari che vorremmo visitare assieme a voi nel 2017…

1) Durante le feste gita “Chiavari Esoterica” e fritto misto della Val Fontanabuona che è mistico anch’esso                    2) Sabato 25 Marzo cattedrale di Pisa per assistere a un fenomeno straordinario e poi nelle vicinanze, Chiesa paleocristiana di S. Piero a Grado (patrimonio Unesco) dove: S. Pietro disse la primissima messa in Italia, troveremo le pannocchie di mais incise sulla facciata secoli prima della scoperta delle Americhe, passavano i Templari e altro
3) in Aprile: La Pietra Borghese, in Val d’Aveto (sopra Chiavari) una pietra che altera le bussole di 180 gradi, rigenera le cellule 
e dalla storia geologica eccezionale.
4) Parma, Fontanellato: stupendo labirinto arboreo costruito dall’editore FMR per una promessa fatta allo scrittore Borges. Il labirinto scatena processi mentali nuovi e…..
5) Giardino iniziatico di Bomarzo (Lazio)
6) Maggio: gita Monti Sibillini (ci vuole almeno un weekend) per avvistare le sfere di Luce intelligenti – i borghi che furono zona franca per gli alchimisti durante le inquisizioni, il museo delle sibille con documenti antichi e Camerano città ipogea con 7 templi iniziatici con tanto di sorgente curativa….
7) Maggio/giugno (2/3 gg almeno) in Puglia per vedere Castel del Monte considerato uno dei luoghi più magici in assoluto, Santuario di San Michele Arcangelo (lungo la via dedicata a San Michele) ,il Cipresso Capovolto a Ischitella e altro
8) Ottobre (perché per esperienza so che è il mese più bello per andare in Sicilia) la Stonehenge italiana: I Megaliti dell’Agrimusco in prov. di Messina – diversi amici ci hanno già detto che c’è un’energia sublime.
9) Per Lo splendido Castello di Sammezzano (fi), dall’incredibile atmosfera araba e dai mille colori, occorre prenotare molto prima: PRENOTO?
Ho ancora molte gite da proporre, ma per il momento mi fermo qui. Ditemi le vostre preferenze

La nostra gita all’Abbazia di San Galgano e all’Eremo

Un’energia incredibile…

      

Ieri abbiamo vissuto una giornata meravigliosa visitando l’Abbazia di San Galgano (perdonateci, le foto che NON rendono minimamente) e l’eremo di Montesiepi. La bellezza dell’Abbazia lascia senza fiato. Fu costruita nell’XI secolo, secondo la stessa “equazione” matematica della scala diatonica naturale (la scala musicale dell’occidente), proprio come CHARTRES.  L’armonia delle misure e delle forme, induce uno stato di benessere interiore inspiegabile. La mancanza del tetto in questo caso, sembra rafforzare ancor più un collegamento col Cielo, col Divino. Per motivi di spazio, non possiamo includere tutte le foto, con dettagli del luogo, che dovremo assolutamente approfondire. Si rimane in rispettoso silenzio anche di fronte all’immensa conoscenza e abilità dei Mastri, che riuscirono a realizzare un’opera simile con i mezzi dell’epoca. A poca distanza si arriva all’Eremo di Montesiepi dove si dice che San Galgano abbia infilato la sua SPADA nella ROCCIA  per simboleggiare sia una croce, sia la sua volontà di deporla, a favore di una vita di pace e di santità. Purtroppo a nulla sono valsi i nostri tentativi di estrarla. Per consolarci, abbiamo goduto della vista della campagna senese durante un pranzo al sacco colmo di risa, grazie anche all’anziana perpetua che “gestisce” abbaiando, un bazar/erboristeria all’Eremo. Ha sgridato proprio un libraio antiquario in gita con noi, per come toccava i loro libretti; ma lui era appena stato nell’antico scriptorium  dell’Abbazia, dove gli amanuensi ricopiavano testi preziosi …Nel pomeriggio abbiamo visitato il centro medioevale di Chiusdino dove, tra scorci caratteristici e edifici antichi, si trova il Museo di San Galgano che ci ha fatto scoprire, tra le altre cose, una delle statue più inconsuete di Madonna con Bambino mai viste….Abbiamo in serbo molte altre mete interessanti da visitare, seguiteci