Effetti avversi da vaccino…Come disintossicarsi

Purtroppo un numero sempre crescente di persone soffrono di reazioni avverse al siero genico. La grande dottoressa Silvana de Mari nel video di cui vi lascio il link, consiglia dei rimedi per disintossicarsi: https://www.youtube.com/watch?v=CH9mquXNx9s

Piccola Lourdes italiana frequentata da stranieri…

Dopo decenni di ricerca sui luoghi sacri in Italia, vengo a scoprire l’esistenza di questo Santuario Mariano, a San Damiano Piacentino, per caso…Sappiamo bene che il caso non esiste, quindi coinvolgo due amiche e partiamo subito. Nessuno di noi aveva mai nemmeno sentito nominare la Madonna Miracolosa delle Rose e tanto meno la sorgente di acqua miracolosa, sebbene sia molto venerata dai Giapponesi e dai Francesi. Tutti i lunghi muri di cinta del giardino sono completamente tappezzati da ex voto in francese e durante il nostro pellegrinaggio, abbiamo incontrato prevalentemente stranieri. Forse non dovrebbe stupire più di tanto, visto che non abbiamo trovato un solo cartello che indicasse il Giardino sacro. Abbiamo capito di essere arrivate grazie a una bancarella che vende oggetti sacri, dopo aver costeggiato un’ampia zona militare (a quanto pare ora abbandonata perché hanno licenziato i piloti). Alle spalle del giardino, dove si trova la fontana di acqua sacra, vi è una chiesa moderna, ma era chiusa, sebbene fossero le undici del mattino. Il Signore che guidava la preghiera era tedesco e recitava spesso in latino. Molti francesi attingevano l’acqua sacra e mi chiedevo come mai non fossero a Lourdes… Misteri Sacri. La mia personale sensazione è stata davvero particolare, ma in questo periodo ci viene chiesto molto a livello evolutivo, spirituale, non stupiamoci di nulla. Vi lascio il link con la storia miracolosa di questo luogo, delle guarigioni e apparizioni, assieme a tutte le indicazioni per arrivare in questa oasi di Pace, Amore e Luce, di cui abbiamo tutti bisogno ,ora più che mai : https://www.san-damiano.com/

Libro da 6000 euro venduto a 2 euro…Arricchite gli avvoltoi regalando i vostri libri antichi

Molti credono che il mercato del libro antico sia ormai in totale declino…FALSO. E’ un momento d’oro per gli avvoltoi che stanno accumulando opere sublimi per pochi spiccioli (ahimè…Soprattutto a causa della disinformazione delle persone che praticamente regalano i loro libri antichi, pensando che non abbiano più valore). Appena usciremo da questo periodo terribile, i prezzi dei libri pregiati torneranno a salire parecchio e gli avvoltoi diventeranno ricchi. Siamo arrivati al punto che una prima edizione di Ossi di Seppia, con prezzo di partenza d’asta oggi è di 6000 euro (prezzo precrisi era di 10000 euro) è stato venduto su una bancarella a 2 euro!!! In questo caso pure il venditore non ha idea del valore dei libri che tratta, ma il libraio che lo ha comprato se ne è vantato ampiamente. Per un ignaro è facile scambiarlo per un libretto da poco. E’ in brossura, magari macchiato, piccolino e invece è una della opere più pregiate del 900. Di questo passo, magari il libro più pregiato al mondo , la bibbia a 42 linee di Gutenberg, dalla rilegatura tutto sommato modesta (almeno quella che vidi qualche anno fa a New York) dal valore crescente di milioni di euro, potrebbe fare la gioia di qualche avvoltoio per un centinaio di euro. Capisco che ora le case siano più piccole, che i libri accumulino polvere, ma vi prego, conservate almeno quelli più belli, anche solo per mostrarli ai vostri figli. E’ un patrimonio prezioso di conoscenza (solo il 30% di quello che è stato pubblicato si trova in rete) che andrà perduto per sempre…E un tempo pubblicavano solo quel che era davvero degno di essere pubblicato. Approfitto del momento per informare i Signori collezionisti e librai, che desiderano acquistare opere della mia collezione personale, che il fatto ch’io sia donna non sottintende automaticamente ch’io sia del tutto ignorante. Capisco che la bibliofilia sia stata di pertinenza maschile…O meglio maschilista da sempre, perché il libro rappresentava il potere della conoscenza e il prestigio personale; ma mi dispiace per voi, ho lavorato per 15 anni in uno studio bibliografico

Per i nostri soci check up e programma di dimagrimento personalizzato GRATIS! Prenota ora

Con l’arrivo dell’estate, assieme al Dott. Angella, offriamo ai nostri associati un controllo accurato e un programma di dimagrimento personalizzato GRATUITI! Scrivetemi per avere informazioni sulla data e il luogo.

Il Dott. Angella oltre a essere un mio stimato collaboratore, ha un lungo curriculum di qualifiche e soprattutto di esperienza: fisioterapista, chiropratico, personal trainer e molto altro. Ha investito anche in un macchinario che accelera il metabolismo, ma lascio la parola a lui con questo video: https://www.youtube.com/watch?v=QeqAAQSOrHo

Caro Dio, fa Risorgere la VERITA’ questa Pasqua

Lo so che Sai già tutto, ma in nome della Tua legge sul libero arbitrio, Ti chiedo a gran voce e anche pubblicamente, di far emergere la VERITA’. La verità che ci renderà liberi, che desterà le nostre coscienze. Un gruppo di esseri pensa di poter prendere il Tuo posto qui, in questa dimensione. Conoscono ogni fragilità umana, ogni metodo e segreto di persuasione occulta, tutte le leggi, gli influssi energetici e li hanno usati mefistofelicamente. Aiutaci a ricordare l’immensità che siamo e di cui siamo capaci. Ricordaci il nostro potere e ciò per cui siamo qui; lo scopo più elevato della nostra esistenza e di quanto sia determinante oltre ogni nostra immaginazione. Siamo ancora collegati nello spirito, perché veniamo dalla stessa Tua fonte, ma continuano a cercare di dividerci creando falsi nemici da combattere. Ci hai generati dalla Tua stessa essenza affinché compissimo meraviglie lungo questo straordinario viaggio di presa di coscienza e custodissimo la splendida Terra che ci ospita, ma vogliono farcelo dimenticare con ogni mezzo. Sappiamo che il male è previsto nel Tuo piano, può essere un’immensa spinta evolutiva, ma sappiamo altrettanto bene quanto possiamo intervenire con ogni nostro pensiero, gesto, intento ed emozione creatore per mitigare e accelerare la durata della prova. E’ difficile a volte riuscirci in un tale stato di confusione creato ad hoc, ed è per questo che, assieme a milioni di miei compagni di viaggio, la cui volontà ai tuoi occhi vale esattamente quanto quella dei potenti della terra, Ti chiediamo di far emergere la Tua Verità salvifica. Grazie di averci già accontentati. Che questa Pasqua sia una vera Resurrezione per tutti

Come aumentare il potere del nostro lavoro per la Luce

Care anime in viaggio assieme a me in questo tempo davvero straordinario e impegnativo; ho scritto poco ultimamente, sia perché impegnata nel fare quel che posso, sia perché quel che sentivo, già l’indomani era superato. La mia preghiera continua è : Dimmi come e cosa posso fare. Forse l’Universo sfinito dalla mia richiesta perenne, mi ha fatto venire in mente quanti di noi, si sentono soli a livello umano, perché è più difficile riunirsi…E’ più difficile tutto in questi ultimi due anni. Non c’è bisogno che dica che volevano proprio questo…Ma, ma… Provate, come ho fatto io, sentendo una grande energia di risposta e di sostegno a fare un semplicissimo decreto: MI UNISCO QUI E ORA A TUTTE LE ANIME DI BUONA VOLONTA’, CHE VERAMENTE OPERANO PER LA LUCE, LA VERITA’ E L’AMORE. Può sembrare banale, è lo è , perché dovremmo sempre ricordarci che siamo un tutt’uno, ma decretarlo, in un periodo di tale prova e stanchezza, potenzia esponenzialmente l’egregore di LUCE. Sapete bene che abbiamo ancora tanto da fare e che sentendoci ancora più uniti, acceleriamo e potenziamo il nostro contributo energetico. Grazie a ognuno di voi di esserci!

Grazie Professore Montagnier…

Un’altra grande anima ci ha lasciati: il Premio Nobel, Professor Luc Montagnier; senza che sia stato reso il giusto omaggio a un tale gigante della scienza. Siamo in molti a soffrire la Sua assenza e La ringraziamo di tutto cuore per il Suo immenso operato. Onore a Lei, Uomo, che raramente appello con la U maiuscola. Quanto avremmo voluto beneficiare ancora della Sua intelligenza. Lei era già nella Luce. Continui a illuminarci…GRAZIE, GRAZIE, GRAZIE

Il fattore decisivo dell’Amore

La Dottoressa Lorenza Stimamiglio, laureata in lettere moderne , ha approfondito lo studio, anche archetipico e simbolico delle fiabe; ci regala, per l’imminente festeggiamento di San Valentino, una splendida analisi della favola “Quaqua! Attaccati là!”, che ci aiuta a cogliere uno degli aspetti indispensabili in un rapporto di coppia. Grazie Lorenza!

Un re aveva una figlia, bella come la luce del sole (…) ma rimaneva seria e scura in volto. Tutti si provavano a farla ridere ma nessuno ci riusciva

  • Figlia mia, sei arrabbiata?
  • No, no, padre mio
  • E allora, perché non ridi?
  • Non riderei nemmeno se ne andasse della mia vita
  • Brava! Visto che ti sei così intestata a non ridere, facciamo una prova, anzi un patto. Chi ti vorrà sposare, dovrà riuscire a farti ridere
  • Va bene, ma ci aggiungo questa condizione: che chi cercherà di farmi ridere e non ci riuscirà, gli sarà tagliata la testa

(Italo Calvino, Fiabe italiane: Qua, qua attaccati là!)

La questione che si pone in questa fiaba friulana raccolta da Italo Calvino, nel suo lavoro di catalogazione e sistemazione dei racconti popolari regionali italiani (a tutt’oggi l’unico nel suo genere), l’ho trovata sorprendente e nuova, ma di quella novità antica, che è normalmente contenuta nella tradizione popolare, definita da Calvino stesso con una bellissima immagine “il lento ruminio delle coscienze contadine”. Quel buon senso del vivere cioè, che la gente comune ha imparato e trasmette alle generazioni future.

Mi ha sorpreso, ho scritto, ma riflettendo sull’ esperienza che ho accumulato fin qui della vita, l’ho trovata assolutamente vera: perché una relazione d’amore funzioni bisogna essere sintonizzati sullo stesso senso dell’umorismo!

Mi permetto una parentesi etimo- filologica. La parola umorismo è derivante dalla parola latina umor che indica l’umidità. Secondo la medicina scientifica antica (fondata dal greco Ippocrate nel V secolo a.C., unico punto di riferimento in materia per tutto il Medio Evo) ci sono quattro fluidi nel corpo umano, quattro umori appunto, responsabili dei vari atteggiamenti psicofisici dell’uomo, sia momentanei che cronici. Sono stati i francesi i primi, a partire dal 1600, a usare la parola humeur nel senso esclusivo di “attitudine ad afferrare in tutte le cose il lato comico” (Dizionario Etimologico della Lingua Italiana). Ma la radice comune dei due concetti li mantiene collegati, e per differenziarli noi dobbiamo aggiungere un aggettivo: buon umore, cattivo umore. 

Dunque la notizia notevole è che nelle relazioni d’amore il fattore più importante è la capacità di essere di buon umore insieme! Non tanto l’empatia nella tristezza, quanto nell’allegria; saper ridere insieme, piuttosto che saper piangere insieme! Cosa che è anche più difficile: lo dicono gli attori stessi quando affermano che è molto più impegnativo far ridere il pubblico, che non farlo piangere.

Tornando al racconto, il re padre la sa lunga quando impone questo requisito ai pretendenti della principessa sua figlia. E lei sembrerebbe appartenere allo stereotipo della donna bella ma crudele, quando aggiunge come pena il taglio della testa a chi non lo possiede. In realtà non è proprio così, la principessa ha le sue ragioni: vuole un uomo che abbia la “testa”, ovvero un pensiero competente del rapporto, la capacità cioè di relazionarsi con lei per la comune soddisfazione. Altrimenti ne prende atto e fa tagliare una cosa che non c’è di suo e quindi è inutile.

La voce si sparse per il mondo e tutti i principi e i gran signori volevano provare a conquistare la mano di quella principessa così bella. Ma quanti ci provavano, tutti ci rimettevano la testa. Così passavano gli anni e il re aveva paura di vedersi questa figlia andarsene in spiga come un vecchio cespo di insalata.

Questo è il primo colpo di scena: tra i principi ed i pari della principessa non c’è nessuno che abbia il requisito richiesto! E’ forse destinata a rimanere zitella questa giovane donna? La storia sapientemente ci lascia in sospeso, abbandona la corte del re e ci porta in un “paesotto” del regno, dove la notizia della prova è arrivata alle orecchie di un ragazzo povero, unico figlio di un ciabattino, per di più deriso dai suoi compaesani per una malattia della pelle molto diffusa in passato, e tipica dell’età giovanile: la tigna capitis (un’infezione fungina del cuoio capelluto che provoca la caduta a chiazze dei capelli). E proprio lui vuole andare a corte a far ridere la principessa! Che follia! Suo padre è disperato e tenta in ogni modo di farlo desistere. Anzi, come purtroppo fanno molti genitori (e mi ci metto dentro anche io) invece di dare fiducia al figlio dubita delle sue capacità, forse per l’istinto di tenerselo vicino, al sicuro dai pericoli dell’avventura della vita:

  • Ci voglio andare io!
  • Ma va là, tu! Non dire sciocchezze figlio mio – fece suo padre
  • Sì, padre, voglio andare a vedere. Domani mi metto in viaggio
  • T’ammazzeranno. Quelli non scherzano
  • Padre, io voglio diventare re!
  • Sì, sì -risero tutti- un re con la tigna in testa!

Il desiderio di diventare re è sempre anche simbolico, non è megalomania. In quasi tutte le fiabe si parla di re e regine, principi e principesse, e di protagonisti di svariate origini che dopo innumerevoli pericoli concludono le loro avventure raggiungendo lo status regale. Chi è il re?  E’ colui che possiede il potere di governare il suo regno. Lo diventiamo ciascuno di noi quando raggiungiamo la capacità di governare la nostra vita, passando dallo stadio della fanciullezza a quello della maturità.

E così, come in ogni favola che si rispetti, il protagonista esce dal suo villaggio, ossia dalla sua condizione originaria di vita (oggi si direbbe la zona comfort), per tentare la fortuna. Allontanandosi dal suo paese viene subito messo alla prova, e fa degli incontri particolari: tre donne ancora più povere di lui, che gli chiedono ciò di cui mancano del tutto, cibo, acqua e denaro. E lui che fa? Quel poco che ha potuto avere dal padre per il viaggio (tre pani, una fiaschetta di vino e tre soldi) non ha obiezioni a darlo a tre persone che incrociano la sua vita (gli sono prossime, ossia vicine, come dice la lingua dei nostri antenati latini) per un breve momento soltanto. Appena intrapresa la sua avventura rimane senza niente! Pagherà un prezzo alto per la sua compassione?

A questo punto c’è il secondo colpo di scena (che non svelo), grazie al quale il nostro protagonista si ritrova in realtà ad avere in cambio qualcosa, di cui al momento non è chiaro cosa possa farsene. E’ un’oca, ma non un’oca qualsiasi, perché insieme ad essa riceve una indicazione particolare su come trattarla, apparentemente incomprensibile, e che giustifica il titolo della fiaba.

Cosa succede dopo lascio a chi legge il piacere di scoprirlo da sé, gustando la divertente fiaba per intero. Mi importa sottolineare che il ragazzo, come non ha avuto nessuna obiezione a donare tutto quello che aveva a quelle tre donne male in arnese, così non ha obiezione a seguire le sopradette indicazioni, dimostrando così di “avere la testa”, nonostante la tigna (del resto la tigna attacca quello che riveste la testa, non quello che contiene). Quel pensare la vita che rende capaci di rapportarsi con gli altri per la soddisfazione di tutti, di cui ho accennato all’inizio, introduce qui un secondo elemento d’importanza fondamentale: la capacità di fidarsi. E’ una modalità che tutti usiamo senza pensarci nella vita quotidiana, altrimenti non potremmo nemmeno accostare alla bocca un qualsiasi alimento senza prima farne le analisi chimiche.

Accenno solo che, come succede a tutti prima o poi, dopo aver incontrato qualcuno di cui può fidarsi, e da cui ottiene qualcosa, il ragazzo viene a contatto con qualcuno che invece vuole ingannarlo e sottrargli quello che ha. Ma grazie alla sua capacità sopra accennata inaspettatamente la situazione si ribalta. Dalla possibilità di un grande danno per lui, ottiene invece il massimo. Se vogliamo provare a quantificare, potremmo ripescare un’espressione efficace usata da Qualcuno di cui non occorre fare il nome: il centuplo. Il nostro protagonista quindi, non solo la sua testa la mantiene sul collo, ma se la vede pure incoronare, non senza che il re padre della principessa provi inutilmente a impedirlo.

Il lieto fine non trascura un ultimo particolare, che, se ancora ce ne fosse stato bisogno, ci fa vedere fino in fondo la reale (compreso il secondo senso della parola: regale!) capacità di buona relazione del protagonista. Che fine ha fatto quel povero ciabattino, padre dell’ormai promesso sposo, che non è stato più menzionato nella storia? Nel finale veniamo a sapere che è rimasto a lamentarsi “sulla soglia della porta, perché quell’unico figlio lo aveva abbandonato”. Ma il figlio, nonostante proprio il padre avesse provato a farlo desistere da quella che si è rivelata essere l’impresa decisiva della sua vita, ora che è divenuto adulto può riconoscerne le virtù oneste (il Decalogo suggerisce la parola: onorarlo), perché in fondo lo ha lasciato partire e gli ha dato i tre doni che sappiamo per il suo viaggio.

 E per celebrare insieme al padre il suo grande successo, il figlio torna al suo paesotto a prenderlo in carrozza, come si conviene a un principe erede:

Lo portò alla reggia, lo presentò al re suo suocero e alla principessa sua sposa e si fecero le nozze.

Troverete la favola su Fiabe Wiki a questo link: https://fiabe.fandom.com/it/wiki/Quaqu%C3%A0!_Attaccati_l%C3%A0!

Lascio la parola a Lucia Giovannini sulla situazione

A questo link : https://www.facebook.com/watch?ref=search&v=675684720284642&external_log_id=b76f2094-d70c-4bdd-862a-bc28a7d706f3&q=lucia%20giovannini

troverete la spiegazione di quel che sta accadendo da troppo tempo oramai…

Benedire i gessetti e la casa il giorno dell’Epifania

Oltre a svuotare la calza della Befana il giorno dell’Epifania, della Manifestazione, esistono diverse altre usanze, tra cui, la benedizione dei gessetti; che verranno utilizzati per scrivere dietro la porta di casa una benedizione molto antica.

“Dopo aver portato al sacerdote i gessetti da far benedire, con essi si scrive sulla porta d’ingresso, o anche sulle porte interne, il nome (ma basta l’iniziale) dei tre Santi Magi, aggiungendo l’anno spezzando in due la cifra. Di solito il risultato ha una forma simile a questa, a seconda dall’anno: 20 † C † M † B † 21. La  posta fra le lettere simboleggia ovviamente Gesù Cristo, i numeri 20 e 21 indicano ovviamente l’anno, mentre le tre lettere C – M – B rappresentano le iniziali dei tre Santi Magi (in latino Caspar, Melchior e Balthasar), ma in latino significano anche Christus mansionem benedicat, ossia “Che Cristo benedica questa casa“.”

Quest’anno ovviamente l’ultima cifra è 22- Vi lascio il link per approfondimenti : https://www.parrocchiapontenure.it/2021/01/la-benedizione-dei-gessetti-e-non-solo-tradizioni-e-usanze-per-lepifania/

RICHIESTA DI INTERVENTO UMANITARIO PER L’ITALIA.

L’Associazione Umanità e Ragione, a nome di tutti i cittadini discriminati e perseguitati, ha inviato una richiesta di aiuto internazionale per denunciare la violazione dei diritti umani in Italia e sollecitare un intervento umanitario da parte della Comunità internazionale finalizzato al ripristino della legalità e della democrazia. La comunicazione è stata previamente inviata all’Alto Commissariato per i diritti umani delle Nazioni Unite ed al Segretario Generale del Consiglio d’Europa. È stata poi trasmessa ai principali partiti ed organi di governo dei Paesi esteri. Il testo della richiesta di intervento umanitario:

Italia, 02 gennaio 2022

RICHIESTA DI INTERVENTO UMANITARIO PER L’ITALIA.

Negli ultimi due anni, il Governo italiano ha adottato innumerevoli provvedimenti normativi d’urgenza che si pongono immediatamente in contrasto con il Codice di Norimberga, la Dichiarazione di Helsinki e il Patto internazionale sui diritti civili e politici, oltreché con la Costituzione italiana, in quanto: 1) obbligano direttamente o indirettamente milioni di cittadini e di stranieri residenti in Italia a sottoporsi all’inoculazione di un medicinale rispetto al quale non sono disponibili dati clinici completi in merito alla sicurezza e all’efficacia, punendo chi rifiuta il trattamento con la perdita del lavoro, del reddito, dell’accesso allo studio e a qualsiasi attività pubblica e sociale; 2) estorcono a milioni di cittadini e di stranieri residenti un consenso alla sottoposizione al suddetto trattamento sanitario che non può in alcun modo definirsi “informato”, stante l’impossibilità da parte del personale medico-sperimentatore che somministra il medicinale in questione di disporre di dati clinici completi in merito alla sua sicurezza e alla sua efficacia. Nonostante ciò, queste leggi sono state emanate dal Presidente della Repubblica, ratificate dal Parlamento italiano, supportate da una parte del potere giudiziario e da tutti gli organi di informazione nazionali. Negli ultimi mesi, le predetti Istituzioni stanno attuando una politica di vera e propria persecuzione e segregazione dei cittadini e degli stranieri residenti che non possono o non vogliono sottoporsi alla prima o alle successive dosi del cosiddetto vaccino anti-Covid – compresi gli adulti e i minori che hanno già superato la malattia, che rischiano reazioni avverse e che hanno già subito reazioni avverse gravi alla prima dose. A milioni di cittadini è stato, infatti, proibito il diritto al lavoro, alla retribuzione, all’istruzione scolastica ed universitaria, all’uso dei trasporti pubblici, alla partecipazione alle attività della comunità, l’accesso agli alberghi, ristoranti e bar, ai luoghi di cultura e dello sport, alle più diverse forme di partecipazione alla vita civile e associativa, l’accesso alle cure sanitarie e ad altre prestazioni o servizi assistenziali, la possibilità di spostarsi sul territorio nazionale ed internazionale con i mezzi pubblici. I cittadini delle isole più piccole, a causa del divieto di utilizzo dei mezzi di trasporto, non potranno raggiungere i servizi essenziali e gli ospedali ubicati, in molti casi, al di fuori del territorio isolano. È stato, inoltre, proibito di accudire famigliari ricoverati, anche in stato terminale, presso strutture sanitarie o case di riposo. Le predette misure, il blocco degli stipendi, la negazione di qualsiasi forma di sussidio economico e alimentare, stanno condannando milioni di cittadini, di famiglie, di bambini e di ragazzi alla fame, alla malattia ed alla segregazione sociale, un numero destinato ad accrescersi in modo allarmante, considerata la preannunciata estensione di questi provvedimenti persecutori e discriminanti a tutte le categorie di lavoratori. Le drammatiche violazioni dei diritti umani in atto in Italia, la sempre più ampia attuazione di forme radicali di segregazionismo sociale, in forza dell’esercizio illegale del potere di governo da parte dello Stato-apparato, spingono milioni di cittadini italiani ad esortare gli organi della Comunità internazionale competenti ratione materiae, nonché gli Stati più sensibili a questo disperato grido di aiuto, ad intervenire con urgenza presso le Istituzioni italiane affinché ripristinino nell’immediato le condizioni di legalità e di democrazia, assicurando altresì il rispetto dei diritti e delle libertà fondamentali riconosciuti dai Trattati internazionali di cui anche l’Italia è parte contraente, nella consapevolezza che ogni ritardo ulteriore potrebbe tradursi, come nel recente passato, in una valanga destinata a travolgere la democrazia di altri Paesi.
Umanità e Ragione
Associazione per la Tutela dei Diritti Umani

https://www.facebook.com/umanitaeragione/

http://umanitaeragione.eu/

La NASA assume 24 teologi per “prepararci” al contatto Extraterrestre…

Prima di scrivere ho fatto diverse ricerche per essere sicura della notizia e…A quanto pare è vera. Durante tutto questo delirante periodo, mi sono anche un po’ stancata di leggere dichiarazioni di imminenti arrivi di astronavi per salvarci; perché siamo noi a doverci salvare, prendendo coscienza di ciò che siamo e delle nostre potenzialità, senza delegare sempre ad altri, la nostra salvezza o perdizione. Come altri proclami, che hanno contribuito alla tattica della confusione totale, ammantati di falsa Luce, forse questa degli alieni, voleva prepararci a un qualcosa che il “Sistema” già sa o è solo l’ennesima minaccia per spaventarci sempre più? Ho conosciuto personalmente Giorgio Bongiovanni, una grande anima che sopporta il dolore delle stigmate ed è in contatto con gli extraterrestri da decenni. Un incontro che mi colpita particolarmente, come i suoi insegnamenti. Tante razze aliene non sono affatto evolute, come ci vogliono far credere. Bongiovanni spiega che alcune, le più terrificanti, vengono “utilizzate” dal Creatore per eliminare ciò che va tolto di mezzo. Altre persone, degne di rispetto, parlano di impianti eterici, operati all’insaputa di molti, da parte di alcune razze aliene, per risucchiare la nostra energia vitale e spirituale. Ovviamente, in tutto l’infinito Universo, esistono esseri migliori di noi, più evoluti di noi…Ma non è semplice distinguere. Abbiate pazienza se non sembro così entusiasta di fronte agli incontri con gli extraterrestri, ma ho già difficoltà con alcuni che sembrano e si dichiarano umani, sebbene io nutra forti sospetti. Pare infatti che esista una razza , chiamata nordica, che ci assomiglia moltissimo a eccezione del fatto che sono tutti alti, belli, biondi e con gli occhi azzurri. Pure i libri di David Icke, tendono a metterci in guardia. Tornando al titolo, la NASA ha assunto 24 teologi esperti che entreranno nel programma specifico Centro di Inchiesta Teologica, alla Princeton University nel New Jersey. Uno studio da oltre 1 milione di dollari, per studiare come potremmo reagire di fronte all’arrivo di razze aliene sulla Terra. So bene che alcuni non vedono l’ora… Vi lascio il link per approfondire: https://www.scienzenotizie.it/2021/12/27/scienza-e-teologia-a-lavoro-insieme-per-la-prima-volta-arruolati-24-sacerdoti-5150715

Vi Auguro questo Natale di ricordarvi che…

Che di fronte all’Universo il tuo Libero Arbitrio, la tua volontà, i tuoi pensieri, valgono esattamente quanto quelli dei potenti della Terra. Nonostante le loro macchinazioni, la nostra scelta di Luce, di Verità e di Amore, sta prendendo forma. Niente e nessuno può impedirlo, perché è La Legge che governa i mondi. Ringraziamo, con le ultime forze rimateci, il male, perché ha già svolto egregiamente il compito di costringerci a evolverci in maniera impensabile e diamogli il permesso di congedarsi. Riappropriamoci del nostro diritto Divino di vivere pienamente e di esercitare con Amore il nostro potere, con serenità, anche perché, il giorno della nostra transizione fisica è già stabilita al momento della nostra nascita e anche questo è inderogabile. Certo, occorre sempre prestare attenzione, perché ogni azione ha le sue conseguenze, ma non accadrà assolutamente nulla che possa interferire più di tanto, nel nostro personale disegno dell’anima. Ognuno di noi è qui per motivi che nemmeno immagina e l’Intelligenza Assoluta, non agisce MAI a caso. Che le nostre vibrazioni ci traghettino aldilà di tutto ciò che vediamo nel presente illusorio, verso ciò di cui siamo veramente degni, senza continuare a darvi potere, una volta compresa la sua lezione e le sue conseguenze. Il male finisce sempre col divorare se stesso, se non viene nutrito dalla Luce. Ricordati mio caro compagno di viaggio, l’immensità che sei e di cui sei capace. Non importa quanto possano provare a svilirti, perché sei stato concepito nell’Amore infinito per poter sperimentare la tua Divinità e prenderne coscienza. E’ nell’oscurità che capiamo quanto è forte la nostra Luce…Ma, Luce dopo Luce, Anima dopo Anima, tutto sarà ben visibile. Vi ringrazio per ogni gesto e pensiero d’Amore verso questa splendida Terra e tutti i suoi abitanti, perché siamo un tutt’Uno. Benedico le nostre anime, i nostri cuori e le nostre menti, capaci d’infinita umanità, bellezza, solidarietà, amore, gioia e grandezza. Ogni Bene, ogni giorno! Che questo Natale sia davvero una magnifica rinascita nella consapevolezza della nostra vera essenza! Vi abbraccio di tutto cuore

Per i nostri membri il biglietto per lo spettacolo: “Pierino, il lupo e l’altro” a soli 15 euro!

Questa mattina mi ha contattata il Teatro Civico della Spezia, per informarmi che i nostri soci hanno il diritto di acquistare i biglietti per lo spettacolo del 30 dicembre a soli 15 euro per ogni tipologia di posti!

Vi riporto informazioni più dettagliate direttamente dalla mail di conferma inviatami:

“con la presente si comunica che giovedì 30 dicembre 2021 alle ore 21, come da locandina allegata, si svolgerà presso il Teatro Civico della Spezia lo spettacolo “Pierino, il lupo e l’altro”, concerto di Ensemble Symphony Orchestra con il racconto di Arturo Brachetti.

Per tutti i membri delle associazioni culturali e sportive è prevista una riduzione a € 15 acquistabile esclusivamente presso il Botteghino del Teatro Civico, per ogni tipologia di posti e senza diritto di prevendita.

Per informazioni: Botteghino Teatro Civico La Spezia (ingresso da via Carpenino) – email: info@teatrocivico.it tel. 0187-727521″

Affrettatevi e buona serata!

Perché ci scambiamo i regali di Natale?

Al contrario di quel che si potrebbe pensare oggi, l’origine dell’usanza di regalare doni alle persone care a Natale, non ha nulla di consumistico; anzi è profonda e toccante. Melchiorre, Gaspare e Baldassarre, sacerdoti dello zoroastrismo, di età e di provenienze diverse, seguendo il Segno del Cielo, portarono oro, incenso e mirra per onorare il “Re dei Giudei” appena nato. Da qui il rituale, “sacro”, di porgere doni, la notte della Rinascita universale, per onorare il divino che è in ciascuno di noi e ricordare assieme, che è il momento in cui possiamo rinascere. Teniamolo a mente mentre porgiamo i nostri regali quest’anno. Lasciamo che il nostro cuore sussurri in quel momento : onoro e riconosco il divino in te. I nostri rapporti miglioreranno, il senso di Unità aumenterà e prenderemo maggior coscienza della nostra parte divina, capace di compiere miracoli. Questo semplice gesto è un grande dono all’umanità, soprattutto in questo periodo di impegnativa trasformazione. Inizio ad augurarvi ogni Bene possibile, ma mi rifarò viva nei prossimi giorni…

Per chi volesse sapere del quarto Re Magio e la Befana: https://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2018/01/04/artaban-il-quarto-re-magio-arrivato-senza-doni-e-la-befana/

Evitare di installare le Bandiere Tibetane nei momenti sbagliati

Grazie al grande ricercatore Giorgio Rossi, ho scoperto durante la visione di questo video:

https://www.youtube.com/watch?v=tz-LW_ImrBc

che appendere le bandiere tibetane nei momenti sbagliati PROVOCA LA REAZIONE CONTRARIA.

Ma prima cerchiamo di capire il loro potere e il loro uso. Secondo Giorgio Rossi, la loro corretta installazione migliora l’energia del luogo ed è per questo che le avevo appese al mio balcone. “Tradizionalmente le bandiere di preghiera sono usate per promuovere la pace, la compassione, la forza e la saggezza. Le bandiere non contengono preghiere per gli dèi. I tibetani credono piuttosto che i mantra vengano sparsi dal vento, e le buone intenzioni e la compassione pervada lo spazio intorno. Di conseguenza si crede che le bandiere di preghiera portino beneficio a tutti. Quando il vento passa sulla superficie delle bandiere, le quali sono sensibili ad ogni cambiamento e movimento del vento, l’aria si purifica e viene resa sacra dai mantra. Le preghiere sulle bandiere diventano parte permanente dell’universo, mentre l’immagine sbiadisce a causa dell’esposizione agli elementi. Proprio come la vita va avanti e viene rimpiazzata da nuova vita, i tibetani rinnovano le loro speranze per il mondo continuando ad appendere nuove bandiere di fianco a quelle vecchie. Questo atto simboleggia il fatto di dare il benvenuto ai cambiamenti della vita e il riconoscimento che ogni essere è parte di un circolo più grande. I simboli e i mantra sulle bandiere sono sacri, dovrebbero essere trattati con rispetto. Le bandiere vecchie dovrebbero essere bruciate.” Fonte Wikipedia, dove troverete anche il significato dei colori, dei simboli e la loro storia.

Quando appenderle e come: il decimo giorno dalla luna nuova, il giorno di luna piena e il 25° giorno della lunazione, sempre prima di mezzogiorno e bruciando dei rametti di ginepro o dell’incenso che non contenga parti animali (il muschio ad esempio) . Mentre lo facciamo è bene cantare OM MANI PADME HUM, potente mantra tibetano che viene tradotto come : “O Gioiello nel fiore del Loto”. Protegge dai veleni dell’anima: orgoglio, gelosia, ignoranza, ottusità e oscurità mentale, avidità, ira e odio.

NON APPENDERLE MAI DURANTE : le eclissi, sia lunari, sia solari e nei giorni di luna nera (luna nuova)

Videocorso completo per trovare l’Amore!

Un corso molto fattivo, pratico, grazie alle tante meditazioni ed esercizi, per SCIOGLIERE le 16 cause più comuni, che impediscono l’incontro con l’anima/fiamma gemella e penalizzano i rapporti in essere. Dalle promesse d’amore eterno pronunciate con tanta passione in passato, che ancora agiscono a livello spirituale e soprattutto per il nostro inconscio; alla mancanza di nutrimento a livello energetico e molto altro ancora. 7 ore di videocorso da scaricare, diviso in due parti, che rimarranno a vostra disposizione, affinché possiate rivederlo e soprattutto ripetere gli esercizi e le meditazioni, per guarire ciò che ostacola l’Amore. Grazie all’ampiezza degli aspetti trattati, anche altri settori delle vostre vite ne trarranno grande vantaggio, perché TUTTO è collegato. Ampliare l’Amore a qualsiasi livello, amplia la vita stessa in ogni sua espressione. Ho voluto condensare in questo corso, tutto il meglio che ho appreso e sperimentato, in tanti anni di ricerca e ho visto cambiamenti grandiosi ed emozionanti nelle persone. L’Amore ci guiderà verso la nuova umanità che è già alle porte e nel mentre, richiamiamo a noi, abbracciamo l’anima affine (o comunque vogliate chiamarla: gemella, compagna, fiamma gemella) , per camminare assieme, lungo quest’incredibile viaggio dell’anima su questa Terra. Più siamo felici e gioiosi, più possiamo servire il Piano della Luce. Solo 49 euro, perché voglio che sia accessibile a tutti. Clicca qui per l’acquisto con carta di credito. Per pagamenti tramite PayPal o Postepay contattatemi via mail : maria_lux@virgilio.it

Partecipa gratis online alla celebrazione sacra sul Gange del Dev Divali il 19/11

Uno dei miei sogni nel cassetto è di partecipare a una celebrazione sacra sul Gange e ora, almeno a distanza, è possibile a questo link dove ci si può iscrivere per visionare gratuitamente l’evento in diretta:

https://www.snatamkaur.com/river-ganga-celebration

Vi parteciperanno molti artisti e cantanti, garantendo un’esperienza emozionante. Il Dev Diwali ricorda quando Shiva uccise tre demoni con una sola freccia ripristinando la Pace. Vi lascio a questo link per approfondimenti: https://www.timesnownews.com/spiritual/religion/article/dev-diwali-2021-date-and-significance-everything-you-need-to-know-about-this-kartik-purnima-festival/830565

Continuiamo a viaggiare a qualsiasi livello, buon plenilunio!

Decreti per la liberazione da impianti energetici negativi

Cari compagni di viaggio, in questo periodo straordinario, abbiamo bisogno di avanzare sempre più verso la Luce e liberarci da energie pesanti, è di grande aiuto. Per impianti spirituali s’intendono molte cose, di cui la maggior parte viene spesso dimenticata. Dalle promesse di amore eterno, ai conflitti mai risolti. Esistono diversi Decreti per i disimpianti spirituali (li troverete in rete). Vi propongo questa che trovo particolarmente esaustiva. A volte anche le promesse fatte in assoluta buona fede possono danneggiarci a livello energetico. Quando sceglierete di farlo, assicuratevi di avere del tempo per riposarvi dopo, perché smuove parecchie energie. E’ uno strumento potente che troverete a questo link:

https://benessere-naturale.org/decreto-liberazione-impianti/

Previsioni astrologiche 2022: scossoni potenti

Un anno colmo di congiunzioni potenti, che non saranno sempre facili da gestire. Il Cielo sembra proprio volerci destare, spronare in molti sensi. La congiunzione Giove- Nettuno può far temere inondazioni sia fisiche, sia emotive. Saremo costretti a cambiare alla luce delle cose nascoste finalmente svelate. Ci sarà molta delusione e rabbia, che genereranno cambiamenti, non senza sacrifici, ma saremo supportati da immense forze. Forze che ci suggeriranno idee creative per cambiare e un’autodeterminazione fuori dall’ordinario. Ci si renderà maggiormente conto di cosa sia davvero importante nella vita e si sarà pronti a rinunciare a qualcosa per raggiungerlo. Tutti questi “scossoni” si affacciano subito nel 2022, già dai primi di gennaio. Il processo sarà sia a livello individuale, sia collettivo. Cambiamenti simili non sono quasi mai indolori e a queste difficoltà, dobbiamo aggiungere la repentinità di alcuni eventi che si verificheranno all’improvviso, lasciandoci un po’ stupiti. Se riusciamo a incanalare nella maniera più giusta le potenti energie, senza caderne vittime, perché Marte è pur sempre il Signore della guerra, potremo realizzare obiettivi insperati, per noi stessi e per il nostro prossimo. Un anno di profondi risvegli, grazie alle diverse congiunzioni di Saturno, Urano e Plutone, oltre a quella davvero straordinaria di Giove-Nettuno nei Pesci. La maggior parte dei transiti planetari più incisivi si verificheranno entro i primi di agosto, momento in cui bisognerà fare maggior attenzione per evitare incidenti ed “esplosioni” a ogni livello. Ricordo, ancora una volta, che gli aspetti planetari nel 2025 sono splendidi, armoniosi e che, passo dopo passo, ci avvicineremo a un periodo estremamente positivo, grazie anche al lavoro di preparazione che sapremo compiere ora.

Meditazione di Halloween per guarire le antenate materne

Per le antiche tradizioni dell’Europa settentrionale Samhain, o Halloween, rappresentava la
celebrazione del passaggio della Madre Terra dall’archetipo dell’Incantatrice a quello della Strega.
È anche il momento migliore per viaggiare nell’aldilà, fino alla terra degli antenati, per guarire la
nostra linea di discendenza materna e per liberare la bellezza, la magia, la forza e la saggezza di
questo lignaggio così che possa esprimersi nella nostra vita.”

Sul sito di Miranda Gray della Benedizione del Grembo (Womb Blessing) https://wombblessing.com/it/wb/

troverete delle splendide meditazioni per guarire il femminile, tra cui questa per la guarigione delle antenate materne, particolarmente consigliata per il giorno di Halloween e…..ANCHE PER LE MEDITAZIONI SPECIFICHE PER GLI UOMINI.

Questa per la guarigione delle antenate materne è di una bellezza, profondità e ampiezza incommensurabili. Guarisce gli schemi genetici, le memorie cellulari, le memorie di dolore, anche quelle collettive e di altre donne, perché le nostre antenate materne, sono le antenate pure di altre donne.

A questo link troverete le istruzioni per preparare quel che occorre per la meditazione, tra cui, delle bamboline (anche di fattura semplicissima che simboleggino le nostre antenate): https://wombblessing.com/wp-content/uploads/2017/01/IT-archetype-meditation-crone2018.pdf

All’inizio troverete indicato che è consigliabile fare altre 2 meditazioni prima, disponibili sempre qui a questo link : https://wombblessing.com/it/wb/ e scorrendo in giù lungo la pagina ci sono i links per ascoltare tutte le meditazioni in italiano su youtube.

Sarebbe ancor più potente farlo in gruppo e magiare qualcosa insieme dopo, per festeggiare la notte magica di Halloween , la notte in cui il velo tra i mondi diventa più sottile.

Movimento OM, precauzioni importanti da adottare!

Importanti precauzioni da adottare

Stiamo assistendo a un fenomeno mai visto prima: milioni di persone (il numero è in costante aumento) che si riuniscono nelle piazze a intonare la AUM o OM. Splendido, fantastico, che così tante persone , avvezze o meno a farlo, si aggreghino a salmodiare il SUONO SACRO della CREAZIONE. Perché, vi chiederete, parlo allora di precauzioni? Perché è una potente energia INQUALIFICATA. E’ indispensabile dare un’intenzione precisa quando si trasmette energia, perché altrimenti, essendo libera, viene assorbita da chiunque…Soprattutto da chi non vorremmo. Meglio ancora, se prima d’iniziare, creiamo un cerchio di protezione, con l’aiuto dell’Arcangelo Michele, specificando che tutta l’energia serva soltanto la Luce. Sabato scorso, quando ci siamo riuniti, abbiamo decretato che la forza della Om servisse la Luce, l’Amore, la Verità, l’Armonia, la Pace e la Giustizia. Sappiamo che in questo periodo, siamo circondati da più energie negative del solito e l’ultima cosa che vogliamo fare è fornire loro nutrimento. Purtroppo lo facciamo anche quando ci arrabbiamo, quando ci avviliamo (comprensibilissimo, succede a tutti, basta non soffermarsi in quello stato d’animo) e quando la paura fa capolino. Difficile, mi direte. Lo so, ma dopo i legittimi momenti di indignazione, raccogliamo tutto il meglio che è in noi, volgiamo lo sguardo al Cielo, invocando tutto l’aiuto Divino possibile e con Fede incrollabile, ancoriamoci alla nostra anima, che già sapeva di dover affrontare questa prova. Cerchiamo di rimanere centrati per non alimentare le parti avverse, cerchiamo di visualizzare, di creare dentro di noi, preparandone la venuta, una situazione migliore, degna di noi e quando dovremo agire ancora in altri modi, non mancheranno le indicazioni per farlo. Può essere a qualsiasi livello o modo. La solidarietà, il conforto e il sostegno sono indispensabili per aiutare molte persone in questo periodo. Vi abbraccio e vi auguro Ogni Bene

Chiamata urgente a tutti gli Operatori di Luce prima del 15 Ottobre

Apertura porta dell’inferno

Mi unisco al coro, alla chiamata urgente di preghiere, meditazioni, mantra…Qualsiasi forma di energia positiva, di Luce, di Amore, di Pace; l’importante è che venga dal cuore, prima, durante e dopo, l’apertura della porta dell’inferno il 15 ottobre in Parlamento. E’ stata commissionata una copia identica all’originale, anche nelle dimensioni, che ci dev’essere costata chissà quanto. L’immagine che ho scelto è la porta del Paradiso ovviamente. Anche se fosse soltanto un’apertura a livello simbolico, pensando di onorare Dante, sarebbe comunque totalmente fuori luogo nel momento che stiamo vivendo; perché già il potere dell’archetipo raffigurato ed evocato, scatena forze impensabili nell’inconscio collettivo. La fatica di rimanere di centrati, di non cedere alle emozioni negative di cui si nutrono, deve essere supportata da tutta l’energia positiva e luminosa possibile. Cari guerrieri della Luce, non possiamo mollare e so che saremo tutti uniti, più che mai, per inondare di Luce e di Amore almeno il nostro bel paese…Se non il mondo.

Danni energetici da rapporti sessuali occasionali …

Niente di bigotto, solo alcune considerazioni da tenere presente per preservare la propria energia e il proprio tempio sacro. A livello energetico, durante un rapporto sessuale, avviene uno scambio di migliaia di “informazioni” sottili come le lezioni di vita apprese, i traumi, le esperienze particolari etc.. Alcune anime addirittura prediligono la via del sesso, per accrescersi e di solito hanno un’aura molto forte, ma non è così per la maggior parte di noi. Se il rapporto avviene nel rispetto reciproco, con un minimo di desiderio di donarsi sinceramente l’un l’altro, le energie fluiscono liberamente e il momento dell’orgasmo può addirittura essere un momento di grande purificazione e di riequilibrio. Alcuni “dedicano” consciamente l’energia che si sprigiona a una causa, come la guarigione. Nello Yoga, si dice che l’energia parte dal chakra del cuore della donna e dal terzo occhio dell’uomo, per creare una circolarità sacra, come nel tantra. Gli antichi si recavano nei templi appositi per concepire un figlio, affinché l’unione fosse ancora più sacra. Se invece il rapporto viene consumato fine a se stesso…Si rischia di prendersi la spazzatura energetica dell’altro, di essere risucchiati e perfino condizionati a livello inconscio, perché si crea comunque un vero e proprio GANCIO energetico. Carlos Castaneda, non ricordo più in quale suo libro, fa dire a una sua Bruja (strega) che …Ogni volta che una donna fa l’amore con un uomo…Le rimane un BUCO energetico per SETTE ANNI! Da questo “buco” energetico la donna perderebbe energia e come se non bastasse…La ” Natura” fa in modo che accada almeno una volta ogni sette anni. Sembra terribile, ma a sentire la Bruja, sembra tutto previsto da Madre Natura. E’ ovvio che essendo la donna la parte Yin, ricettiva, accogliente si ritrova a essere maggiormente esposta al pericolo di essere inquinata o risucchiata energeticamente, sempre in un rapporto occasionale, senza troppi riguardi. Se lui, subito dopo è tutto pimpante e tu ti senti stanca oppure un po’ triste, non è dovuto solo al fatto che “la prima volta è un disastro” o ad altri luoghi comuni. Un tempestivo bagno purificatore, con sale grosso, acqua benedetta e fiori di Bach, può migliorare subito la situazione. Certo uno si chiede come facciano le poverette costrette a farlo di mestiere. Dio vede e provvede e loro giustamente, sono distaccate dalla situazione. In Natura, il maschio deve spargere istintivamente quanto più seme possibile ed è notoriamente meno ricettivo a livello energetico, anche per questo motivo. Non è un caso che molte discipline evolutive insistano nell’incanalare l’energia sessuale verso i centri energetici superiori, affinché la persona riesca a dominare, a essere libera dagli impulsi sessuali incontrollabili, che possono talvolta condurre a situazioni complicate. Spero di non aver illustrato una situazione castrante. Sentirsi liberi da impulsi pressanti, significa anche sentirsi molto più liberi nel fare l’amore, perché non si è condizionati dal bisogno, ma si sceglie di condividere corpo e anima, con una persona che ci “richiama” per la sua energia e/o per mille altri motivi. Confesso la mia totale ignoranza sui meccanismi energetici nei rapporti omosessuali, oltre alle poche nozioni storiche sull’isola di Lesbo, dove le donne venivano iniziate da altre donne all’arte amatoria. Ma con tutta sicurezza, mi sento di dire, che sia sempre l’amore e il rispetto a rendere sacra l’unione. Accenno brevemente il fenomeno dell’entanglement, sempre più avvalorata dalla fisica quantistica. “L’entanglement quantistico si manifesta quando due particelle sono intrinsecamente collegate e questa unione ha effetti sul sistema fisico: qualsiasi azione o misura sulla prima ha un effetto istantaneo anche sulla seconda (e viceversa) anche se si trova a distanza.” Capito? Una breve stretta di mano, crea un entaglement che continua ad agire aldilà del tempo e dello spazio…Con chi vogliamo “intrecciarci”?

Cosa ti ha dato la pandemia?

Jodorowsky dice che per spezzare uno schema negativo occorre parlarne, manifestarlo…Ma altri e userei la A maiuscola per definirli, invitano da sempre, a cercare l’insegnamento positivo e la crescita interiore che traiamo anche dalle situazioni più dolorose, negative affinché cessino; perché quando hai capito la lezione, la prova non ha più motivo di esistere. Tutto duale in questo momento, tutto diviso, anche in seno alle famiglie e come saprete, l’etimo di diavolo, significa proprio divisione. Certo, dietro a tutto questo c’è soprattutto la paura, instillata mefistofelicamente con ogni mezzo di persuasione occulta, sia in un senso che nell’altro. Certi poteri hanno immense conoscenze esoteriche e non vogliono che le “masse” le acquisiscano, per questo le denigrano pubblicamente. Affinché una cosa continui a esistere, bisogna portare continuamente l’attenzione su di essa, sia positivamente, sia negativamente. Ogni volta che se ne parla, la si rafforza. Ma torniamo al punto. Non posso immaginare cosa ognuno di voi abbia provato e provi, nel silenzio della propria anima, ma dalle vibrazioni collettive che colgo, sento rabbia, frustrazione, paura e tanta confusione. Aggiungerei anche l’indignazione per alcuni. Anch’io ho vissuto dei lutti e uno in particolare mi addolora maggiormente, perché la mia giovane e dolce parente, si recò al pronto soccorso, ma fu mandata via, perché considerata non grave, solo perché non aveva il covid. L’abbiamo sepolta due mesi dopo. Così come chissà quanti malati sono morti a causa delle mancanze di cure. Continuo a pregare per le persone morte sole, senza conforto, perché è disumano. Ho avuto delle crisi di panico i primi mesi del lockdown, cosa insolita per me, ma mi sono sentita ingabbiata…Questo mi ha costretta a lavorare sulla mia libertà interiore. Noto che, molte persone, consciamente o inconsciamente, sentono alcune istituzioni come un archetipi paterni, buoni e protettivi, al punto di continuare a scusarli, se non addirittura a difenderli. Cos’altro dobbiamo ancora vedere? L’apertura della porta dell’inferno? Vedo anche le nostre colpe in tutto questo. Come in alto così in basso…Ogni volta che si desidera la morte di mezza umanità, seppur in un momento passeggero di estrema rabbia, perché la si considera indegna o anche di una sola persona, la forza pensiero arriva a chi può davvero farlo. Se non ci fosse tutta questa rabbia, odio, livore in noi, non potrebbe esistere neppure nei maxi poteri della Terra, perché tutto è collegato. Perdoniamoci e perdoniamo, siamo tutti perfettibili, umani, poveri pellegrini. Ogni anima, anche quella che fa le cose più orrende, è comunque figlio di Dio e fa parte del Suo piano. Ovviamente non possiamo lasciarlo agire liberamente, ma almeno evitare di nutrire il suo lato oscuro con il nostro odio. Scusatemi se salto di palo in frasca, ma sono tante, tantissime le cose che ho maturato in silenzio e che forse non avrei analizzato così a fondo, se non mi fossi trovata in questa situazione. Oops…Ci hanno costretti a evolverci, in un modo o nell’altro e proprio questo segnerà il cambiamento. Non avevo mai potuto dedicare così tanto tempo alla meditazione, la preghiera, lo studio, il dialogo con il cielo stellato e con me stessa. Se, come sento, tutto questo è accaduto affinché ci sia un’evoluzione interiore collettiva, il male ha svolto bene la sua funzione…Certo, sta a ciascuno di noi trasformare il dolore in medicina. Questa “occasione” di crescita è davvero potente, per chi vuole coglierla, invece di permettere alle circostanze di trascinarci nel baratro. Trasformando le nostre vibrazioni, si trasforma la realtà. E’ stata dura, durissima e non è ancora finita, sebbene il peggio sembri passato. Come avevo già visto astrologicamente, una strana terza guerra mondiale nel 2019, così vedo una nuova età dell’oro nel 2025, con graduali miglioramenti nel mentre. Sta a noi, accelerare il cambiamento, per riabbracciarci e baciarci. Vi segnerò le guance con il rossetto, che confesso, un po’ mi manca… Commentate, arricchite il ventaglio delle possibilità che abbiamo potuto trarre dalla prova, regalateci gli insegnamenti che avete colto: DIAMO UN VERO SENSO AL DOLORE VISSUTO, per renderlo strumento di Luce, di consapevolezza, di acquisizione di saggezza, di coscienza, di espansione interiore. “Riprendiamo il nostro potere e restituiamoli il loro potere, solo l’amore incondizionato può unirci”

Corso completo per trovare l’Amore, l’anima/fiamma gemella

Con grande piacere, dopo anni di approfondimenti, terrò il primo corso, davvero completo, fornendovi tutte le tecniche, le informazioni e le meditazioni, sia per sciogliere gli ostacoli “oggettivi” come le ferite del cuore, debiti ancestrali, promesse, barriere, i tagli dei legami e molto altro; sia per ampliare le nostre capacità di dare/ricevere amore e connetterci anche animicamente, con chi ci ama da sempre e aspetta di ricongiungersi con noi o per migliorare il rapporto di coppia già esistente. Affronteremo aspetti karmici, emotivi, spirituali, psicologici e materiali, come i suggerimenti Feng Shui ad esempio, per svolgere un lavoro completo su tutto ciò che può limitare le possibilità di amare e di essere amati. Va da sé che ogni settore della nostra vita ne trarrà vantaggio, perché, come sempre, molte cose sono parecchio più intrecciate di quel che sembra. Il cuore sarà più leggero, più colmo d’amore per noi stessi, per il tutto e per chi condividerà o condivide il nostro cammino. Quando e dove? A Genova, sabato 9 ottobre alle 14:30 e domenica mattina 10 ottobre dalle 9:30 fino all’ora di pranzo. Per garantire le distanze di sicurezza, i posti sono limitati. Per info e prenotazioni scrivete una mail a: mcristinaluce@gmail.com

Oggi 22/9 abbiamo suonato i tamburi…Bellissimo!

Due giorni fa ho pubblicato la chiamata mondiale agli 8000 tamburi per oggi 22 settembre, giorno di equinozio: https://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2021/09/20/22-9-equinozio-ritrovo-mondiale-chiamata-agli-8000-tamburi-noi-ci-saremo/

E come promesso, eravamo in quattro, ma con tanta buona volontà, accanto al Menhir, luogo sacro, di confine, sfidando con nonchalance gli sguardi dei molti escursionisti : https://www.associazioneculturalerespiromentale.eu/2018/11/16/i-misteri-delle-statue-stele-dei-menhir-e-dei-dolmen-alla-spezia/

Abbiamo suonato i tamburi chiedendo di essere spiritualmente collegati a tutte le persone che stavano onorando allo stesso tempo Madre Terra e Padre Cielo, pregato, meditato, ballato e abbiamo sentito un’energia bellissima. Riprendiamoci il nostro potere nonostante quel che sta accadendo, riprendiamoci il nostro sorriso, il contatto con la Natura e più importante ancora, la fratellanza con il nostro prossimo, la solidarietà, l’unità d’intenti positivi per accelerare la guarigione collettiva. Un abbraccio a tutti, Namastè

22/9 equinozio, ritrovo mondiale, chiamata agli 8000 tamburi, noi ci saremo!

La Profezia Otomi Toltechi, del 1521 narra:
Quando 8000 Tamburi suoneranno di nuovo insieme sarà l’inizio di una grande guarigione della nostra Madre Terra, dei nostri popoli e di tutti gli esseri, portando più unità, rispetto, amore compassionevole, felicità e pace sulla Terra.
E’ ora di unificare noi stessi e riscoprire tutti i semi delle quattro direzioni, al fine di riattivare l’energia cosmica, guarire le ferite storiche e guarire Madre Terra, rispettare la vita, la libertà e la dignità dei nostri popoli.

L’iniziativa parte dall’Alaska, dalla Whirling Foundation Rainbow Fondation (vedi foto) e più di 60 nazioni aderiranno. Oltre ai tamburi, molti suoneranno il flauto e su invito degli sciamani, sentiamoci liberi di ballare e di cantare. COGLIAMO QUESTO MOMENTO indispensabile in questo periodo, in ogni modo possibile, anche da soli non importa, perché in realtà saremo collegati all’immensa energia collettiva generata dall’evento. Non potevamo mancare e saremo nei pressi del Barlume di Paride, vicini al Menhir. Chiunque voglia unirsi a noi sarà il benvenuto. Il suono del tamburo sacro ci ricorda e ci aiuta a collegarci al battito del cuore di Madre Terra, di Pachamama. Se non avete un tamburo, va bene anche il flauto e/o altri strumenti a percussione, la cosa fondamentale è suonare la nostra melodia, con la consapevolezza che in quel momento, il giorno dell’equinozio, siamo tutti uniti, in ogni angolo del mondo con l’intento di innescare la guarigione della nostra Madre Terra e dei suoi abitanti. Vi lascio il link di un video dell’associazione (in inglese) https://www.youtube.com/watch?v=AaNuJeSUNH4

Sito dell’associazione: https://www.whirlingrainbow.com/

Segni straordinari dagli Astri sulla situazione…

CINQUE, ben cinque pianeti retrogradi in questo momento e sono tutti pianeti chiamati anche i “Signori Esterni”, quelli che maggiormente influenzano l’umanità intera! Solitamente troviamo uno o due pianeti retrogradi….Oppure addirittura nessuno (soprattutto in caso di anime molto giovani), ma ora mi fa davvero effetto vedere: Giove, Saturno, Urano, Nettuno e Plutone tutti retrogradi contemporaneamente! Circostanza davvero impegnativa in quanto i pianeti retrogradi simboleggiano il Karma in sospeso, con il suo conto da pagare, le lezioni da comprendere finalmente nel modo giusto, qualche volta con sacrificio. Il Karma del mondo…Quindi il Karma di CIASCUNO DI NOI si deve sbloccare. Tutto è collegato. Un altro aspetto del moto retrogrado (in realtà non lo è mai, è solo un’indicazione per indicare un movimento più lento del pianeta lungo la sua orbita) è che le situazioni sembrano stagnanti, lente, senza via d’uscita, ma in realtà stanno accumulando un’immensa forza propellente per il momento in cui torneranno in moto diretto…Tutto scoppia assieme e in stretta conseguenza al lavoro interiore e materiale svolto nel periodo retrogrado. Il Cielo propone e l’Uomo dispone. Se “approfitto” di un Plutone retrogrado per fare un intenso lavoro su me stessa, sarò avvantaggiata dalla possibilità di poter entrare in dimensioni profondissime del mio essere, che mi libereranno da condizionamenti altrimenti insperabili. L’impegno potrà pure essere doloroso, ma il risultato è prezioso oltre ogni immaginazione. Già il mese prossimo ne rimarranno solo due: Urano e Nettuno e a Gennaio 2022, tutti i pianeti esterni (quelli più lontani dalla Terra e che governano in maniera più incisiva il karma collettivo) marceranno in moto diretto, portandoci i frutti del nostro lavoro interiore in questo momento COSI’ STRAORDINARIO. La somma di tutto il nostro impegno, creerà la manifestazione delle situazioni politiche, economiche, sociali, spirituali, perché siamo miliardi di anime e ogni anima apporta la sua energia. Per dare un’idea delle indicazioni del Cielo possiamo dire:

Giove retrogrado: una mancata o mal utilizzata ESPANSIONE, nella fede, fiducia, ricchezza, felicità. Non si è stati disposti a impegnarsi abbastanza per raggiungere la propria fortuna

Saturno retrogrado: Saturno è considerato il Signore del Karma, averlo retrogrado indica che si verrà “costretti” ad affrontare quel che non si vuol vedere o ammettere…Se non ci si mette mano, si vivranno sempre le stesse situazioni in maniera più pesante. Perché aspettare prove più impegnative, quando si possono risolvere oggi?

Urano retrogrado: vittima della paura di cambiare, di avere un qualsiasi tipo di obbligo verso chiunque. Ribelle verso qualsiasi forma di autorità. Provare un senso di soffocamento, perché si teme sempre di perdere spazio personale soprattutto nelle relazioni, perché NON si conosce la libertà del e nell’amore Divino. Fare spazio nel cuore per essere davvero liberi e aperti al cambiamento, indispensabile per fluire nella vita ed evolversi

Nettuno retrogrado: la necessità di far cadere il velo delle illusioni, soprattutto quelli che nutrono troppo il nostro ego. Trovare in se, la capacità di lasciar andare e perdonare, disfarsi dei falsi valori ereditati o di altre vite e sapersi distaccare dalle situazioni, per averne la giusta visione

Plutone retrogrado: essere chiamati a cambiamenti profondi, dolorosi per accordarsi finalmente con il proprio piano divino. Le prove, le trasformazioni, porteranno un potente innalzamento della propria spiritualità. Non si può continuare a deviare dalla rotta della propria anima. Saturno indica delle lezioni animiche da apprendere, Plutone segna la rotta…

E’ troppo importante in questo momento ripetere quanto sia fondamentale anche il nostro impegno interiore. Non posso chiedere che emerga finalmente la verità, se sono la prima a mentire a me stessa. Non posso chiedere che l’umanità venga illuminata se non affronto, almeno una piccola parte, del mio lato oscuro. Facendolo io per prima, con buona volontà e con l’aiuto delle gerarchie angeliche, SCATENO UNO REAZIONE A CATENA. Ogni nostro piccolo passo in avanti permette migliaia e migliaia di altri passi, perché siamo TUTTI collegati alla stessa Fonte Divina ….Anche quelli che sembrano i più bastardi…Anzi, qualcuno ha proprio il compito di farci evolvere a forza. Coraggio guerrieri della Luce. Come dice il Dalai Lama:” non ti arrendere mai, non importa cosa sta succedendo…Non ti arrendere mai”